Quantcast

CNA Piacenza rinnova i propri organi dirigenti: iniziate le assemblee elettive

La Presidenza territoriale ha messo a punto un fitto calendario di appuntamenti elettivi per il rinnovo dei vertici dirigenziali che resteranno in carica per i prossimi quattro anni

Più informazioni su

Sono iniziate nei giorni scorsi le assemblee quadriennali elettive che designeranno la nuova governance provinciale di CNA.

La Presidenza territoriale ha messo a punto un fitto calendario di appuntamenti elettivi per il rinnovo dei vertici dirigenziali delle Unioni di mestiere, dei Raggruppamenti di interesse e delle Sedi presenti sul territorio provinciale – oltre a Piacenza, anche Fiorenzuola d’Arda e Castelsangiovanni – che resteranno in carica per i prossimi quattro anni.

Appuntamenti elettivi che, come di consueto, sono stati arricchiti da incontri tematici informativi e di approfondimento su temi di attualità relativi a problematiche di carattere burocratico, alle novità fiscali e all’evoluzione normativa riguardante il mondo dell’artigianato e della piccola e media impresa.

“I nostri appuntamenti elettivi – precisa il Direttore di CNA Piacenza, Enrica Gambazza – si concluderanno il 5 giugno con l’Assemblea che porterà all’elezione del nuovo Presidente, della Direzione e della nuova Presidenza provinciale. Oltre all’importanza dal punto di vista formale, le assemblee rappresentano anche un costruttivo momento di confronto e di accrescimento per i nostri imprenditori che, attraverso la loro partecipazione, possono non soltanto scegliere i loro rappresentanti ma anche decidere di spendersi per l’Associazione che li rappresenta sul nostro territorio”.

“CNA Piacenza è una realtà sana e in costante crescita, che in questi difficili anni segnati da una crisi economica non ancora del tutto superata, ha saputo conquistare importanti e concreti risultati per i propri associati puntando soprattutto su temi come la formazione professionale continua, la ricerca e lo sviluppo, l’analisi settoriale dei mercati, l’internazionalizzazione e la digitalizzazione. Risultati che hanno sicuramente giovato al mondo dell’artigianato e della piccola e media impresa, che rappresenta una componente fondamentale di tutto il sistema produttivo piacentino”.

Nove, su un totale di quindici, le Unioni di mestiere e i Raggruppamenti di interesse finora rinnovati dalle assemblee. Al vertice di CNA Pensionati è stato confermato il presidente uscente Valter Moschini; nuovo presidente per CNA Alimentare, guidata nei prossimi quattro anni da Monica Ferrari; volti nuovi anche per l’Unione Benessere e Sanità, presieduta da Edoardo Ferrari, per i Servizi alla Comunità, guidati da Cristina Mosconi, e per il Raggruppamento Commercio e Turismo, presieduto da Giulia Porta. Confermati, invece, i presidenti di Artistico e Tradizionale con Giovanni Rivaroli, di Comunicazione e Terziario avanzato con Marco Salvatori, delle Costruzioni con Emilio Bolzoni e di Impresa Donna con Laura Lusignani.

Definite anche otto nuove Articolazioni di Mestiere nell’ambito delle varie Unioni: Legno e meccanica (Produzione), Parrucchieri (Benessere e sanità), Meccatronici (Servizi alla comunità), Edilizia (Costruzioni), Termoidraulici ed Elettrici (Installazione e impianti) e Trasporto merci (Fita/Trasporto).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.