Quantcast

Congresso Pd, Renzi sfiora il 75%. Martina: “No a polemiche” foto

Si è concluso con le ultime assemblee di circolo, svoltesi domenica, il congresso del Partito Democratico a Piacenza. Vittoria netta per la mozione di Matteo Renzi

Più informazioni su

“Voglio ringraziare le migliaia di persone che in tutta Italia hanno partecipato alle nostre assemblee di circolo in un percorso di partepazione e democrazia, non c’è altro partito nel nostro paese che possa fare questo.

Le polemiche sui risultati quando i numeri sono così evidenti bisogna lasciarle fuori dalla porta, ora tutti concentriamoci ora sulle primarie del 30 aprile, chiameremo gli elettori del Pd per dare ancora più forza alla sfida contro i Salvini, i Berlusconi e i Grillo”.

Parola di Maurizio Martina, candidato a vicesegretario in ticket con Matteo Renzi alla guida del Pd, che – nel corso della sua visita a Piacenza – ha incontrato iscritti e simpatizzanti locali al Barino di piazza Cavalli. Al suo fianco il sottosegretario all’Economia Paola De Micheli e il segretario provinciale Loris Caragnano

IL CONGRESSO PD A PIACENZA – Si è concluso con le ultime assemblee di circolo, svoltesi domenica, il congresso del Partito Democratico a Piacenza. Vittoria netta per la mozione di Matteo Renzi, che ha conquistato quasi il 75 % dei voti (il 74,75% per la precisione) pari a 527 preferenze. Andrea Orlando con 158 voti raggiunge il 22,41 %, mentre Michele Emiliano racimola soltanto 20 voti pari al 2,84 %. Per Matteo Renzi una delle percentuali più elevate di tutta la regione. 

Ricordiamo che sabato si era svolto il congresso in città, alla Camera del Lavoro, con la partecipazione del vicesegretario nazionale Lorenzo Guerini

Nei 34 congressi di circolo che si sono tenuti in provincia di Piacenza, hanno espresso il proprio voto 709 iscritti che hanno eletto i 117 delegati all’assemblea provinciale. 

MARTINA INCONTRA GLI ISCRITTI – A introdurre Maurizio Martina all’incontro al Barino, il sottosegretario Paola De Micheli, a fianco del Ministro nell’area del Pd di “Sinistra è Cambiamento”.

“La scelta di sostenere Matteo Renzi insieme a Maurizio Martina – ha affermato – viene da un percorso politico comune compiuto in questi anni. Venivamo entrambe dal sostegno a Gianni Cuperlo nello scorso congresso del Pd, poi sono accadute varie cose, con alcune lacerazioni dolorose.

Nel giorno cruciale del voto alla Camera per l’Italicum, insieme abbiamo provato a battere un colpo nel segno del riformismo a fianco di Renzi e questo cammino ci ha portato fino a qui. Insieme a Matteo Renzi vogliamo dimostrare che le riforme proposte hanno una base valoriale di sinistra per il nostro partito e per il nostro Paese”.

Martina ha ricordato la fatica del lavoro congressuale: “Queste settimane hanno comportato tanti impegni, ma questo percorso insieme ci ha fatto sviluppare idee nuove, come quella di mettere al centro il Pd come soggetto collettivo.

Ci sono contenuti nuovi nella nostra mozione con l’orgoglio de lavoro fatto sin qui al governo dell’Italia, con scelte nelle quali abbiamo messo in atto ideali di centrosinistra, dai diritti civili alla legge contro il caporalato. In questo senso non è stata una legislatura incolore.

Ragioneremo anche dei limiti e degli errori commessi, ade esempio abbiamo pensato che il terreno delle riforme fosse in discesa. Ma in realtà non è un percorso in discesa: la mozione che abbiamo costruito non è una variazione sul tema ma frutto del nostro lavoro”.

Congresso Pd in Emilia Romangna: i dati complessivi

Concluso il voto nei circoli: Renzi  63,2%, Orlando 35,4%, Emiliano 1,4%
Domenica 2 aprile si è concluso il voto per la Convenzione nazionale del Congresso 2017 riservato agli iscritti. In Emilia-Romagna 21.697 votanti, affluenza del 46%

Domenica 2 aprile si sono concluse le operazioni di voto riservate agli iscritti per la Convenzione nazionale del Congresso 2017. In Emilia-Romagna si sono svolte 596 assemblee di circolo. Questi i dati definitivi.

Assemblee svolte: 596/596

Votanti: 21.697 –  Voti validi: 21.607 – Bianche: 62 – Nulle: 28

Matteo Renzi: 13.667 voti, pari al 63,2%

Andrea Orlando:  7.644 voti, pari al 35,4%

Michele Emiliano: 296 voti, pari al 1,4%

Hanno votato 21.697 iscritti al Partito Democratico dell’Emilia-Romagna, con un’affluenza pari al 46% degli aventi diritto. Nel Congresso 2013 l’affluenza regionale fu del 36%.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.