“Crescita ma con scarsa occupazione” L’analisi dell’Ires

Una crescita che riguarda soprattutto le grandi imprese a vocazione internazionale e ha un impatto limitato sull'occupazione, trainata soprattutto dai contratti precari

Più informazioni su

Una crescita che riguarda soprattutto le grandi imprese a vocazione internazionale e ha un impatto limitato sull’occupazione, trainata soprattutto dai contratti precari.

E’ la fotografia scattata dall‘Ires-Cgil sull’economia di Piacenza, illustrata alla Camera del Lavoro dal ricercatore Marco Marrone, nell’ambito del convegno con le proposte per la città in vista delle elezioni comunali.

Secondo la Cgil l’effetto degli incentivi del “Jobs Act“non ha consolidato la tendenza a nuove assunzioni stabili, favorendo un nuovo precariato.

“Nonostante vi sia una lieve crescita dell’occupazione sul territorio, con circa 200 unità, – ha spiegato Marrone – la realtà è che una crescita trainata principalmente dai contratti precari, come il lavoro in somministrazione che in un solo anno nel 2016 è aumentato del 50 %.

C’è stato invece un crollo del 30 % dei contratti a tempo indeterminato, anche a causa dell’esaurimento degli incentivi del Jobs Act.

“Piacenza fa segnare una crescita del valore aggiunto – ha sottolineato – ma con 300 imprese in meno rispetto all’anno precedente. Più che un settore specifico che va bene, c’è una tipologia precisa di impresa che sembra rispondere alla crescita dei dati, quella a grande vocazione internazionale.

C’è il dato positivo dell’incremento delle esportazioni di circa il 7 % rispetto all’anno precedente, ma questo non sembra avere alcun riflesso sull’occupazione, e neppure sul numero delle imprese che continuano a diminuire”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.