Quantcast

Dalla Camera di Commercio 250mila euro per progetti “strategici”

L’avviso pubblico che regolamenta la concessione di questi contributi resterà aperto fino al 18 maggio 2017. Il contributo coprirà il 30% delle spese ammissibili

Più informazioni su

La Camera di commercio di Piacenza è disponibile a finanziare progetti di impatto strategico – La nota stampa
 
L’avviso pubblico che regolamenta la concessione di questi contributi resterà aperto fino al 18 maggio 2017. Il contributo coprirà il 30% delle spese ammissibili.
 
Piacenza, 5 aprile 2017 –  “Siamo riusciti a creare una disponibilità di 250mila euro per supportare direttamente alcuni progetti che possano portare a ricadute importanti sul sistema economico piacentino” è l’annuncio dato dal Presidente della Camera di commercio Alfredo Parietti.

“Il lavoro degli anni passati e l’attenta gestione delle risorse ci consentono anche nel 2017, nonostante i ben noti tagli al diritto annuale, di far partire un Bando che adotta criteri ben definiti di individuazione di progetti di impatto strategico.

Questo vuol dire che iniziative che avevano ricevuto in passato un sostegno dalla Camera di commercio ma risultano ormai consolidate e, in ogni caso, sono di portata minore non potranno essere ammesse a contributo. Ci rammarichiamo di questa situazione ma il quadro economico attuale ci pone dei vincoli molto stringenti.”
 
L’Avviso pubblico è stato pubblicato sul sito della Camera di commercio (www.pc.camcom.it) e resterà aperto fino al prossimo 18 maggio.

Entro quella data i soggetti, pubblici e privati, che intendano proporre progetti in linea con i criteri individuati nel bando dovranno utilizzare il Formulario di richiesta disponibile sullo stesso sito ed inviarlo tramite posta elettronica certificata alla mail cciaa.piacenza@pc.legalmail.camcom.it.
 
Il fondo a disposizione è di 250.000,00 euro, il contributo potrà coprire il 30% delle spese ammissibili ma entro la cifra massima di 30mila euro per ogni progetto.

I progetti dovranno avere un budget minimo di 40mila euro e dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di approvazione.
 
Le iniziative ammissibili dovranno essere compatibili con le finalità istituzionali dell’ente camerale, con gli atti di programmazione pluriennale e annuale dell’Ente e finalizzate a promuovere lo sviluppo delle imprese appartenenti alla circoscrizione camerale; non dovranno rientrare nell’attività ordinaria (non sono  finanziabili costi di gestione ordinaria dei soggetti richiedenti); non dovranno essere la tradizionale riedizione annuale di una certa manifestazione o progetto a meno che non abbiano apportato profonde innovazioni al programma di eventi o attività.

I progetti non potranno essere già stati avviati formalmente nel momento in cui si richiede il contributo della Camera di commercio.
 
I REQUISITI

I requisiti utilizzati per individuare la strategicità di un progetto saranno la forte ripercussione immediata dello stesso sugli operatori economici del territorio (ad esempio incremento nel numero di pasti serviti, nel numero di pernottamenti, incremento nelle vendite…), l’esistenza di un partenariato formale di attività con soggetti pubblici e/o associazioni, la necessità del progetto ai fini del rilancio dell’economia provinciale, il carattere innovativo dell’evento, l’articolazione del progetto in più eventi coordinati, le ricadute attese misurabili nel medio-lungo periodo, la forte promozione a livello nazionale  (promozione sui social media e sito internet dedicato, redazionali su quotidiani, riviste…) e da ultimo l’eventuale valenza internazionale (ad esempio presenza di pubblico straniero di provenienza internazionale).

Il progetto sarà inserito in graduatoria se soddisferà almeno 4 dei requisiti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.