Quantcast

La nascita dell’insediamento di San Lazzaro Alberoni alla Banca di Piacenza  foto

L'evento, che ha visto la partecipazione di un folto pubblico interessato e incuriosito ad approfondire la storia di una delle zone militari più celebri di Piacenza, è stato presentato dal dottor Gianmarco Maiavacca - Segretario del Comitato esecutivo della Banca di Piacenza

Più informazioni su

Si è tenuta la sera di venerdì 28 aprile, nella Sala Panini di Palazzo Galli della Banca di Piacenza, la presentazione del volume “L’insediamento militare di San Lazzaro Alberoni 1915-2015. Storia fotografica dello stabilimento militare sulla via Emilia Parmense” a cura del maggiore David Vannucci (edizioni Tipleco).

L’evento, che ha visto la partecipazione di un folto pubblico interessato e incuriosito ad approfondire la storia di una delle zone militari più celebri di Piacenza, è stato presentato dal dottor Gianmarco Maiavacca – Segretario del Comitato esecutivo della Banca di Piacenza – mentre il Direttore del Polo Nazionale di Rifornimenti colonello Pietro Barbera ha parlato di come l’idea della pubblicazione (edita con il contributo della Banca e della Fondazione) sia nata nonché dell’Autore.

“Il maggiore David Vannucci, di origine toscana, arriva – ha detto il Direttore del Polo – alla Caserma Giuliani di Piacenza dopo alcune importanti esperienze nazionali, tra cui alcuni anni nel corpo degli Alpini. Laureato in Scienze Politiche, è al suo secondo volume e scrive anche sulla rivista Rassegna Militare. Il Polo costituisce un valore assoluto nell’Esercito italiano, perché dà i ricambi a tutti i reparti nazionali e a quelli italiani presenti all’Estero. Questa tipologia di Reparti ha una grande storia da raccontare, che spesso nasce negli anni della Grande Guerra: è quindi importante poterla tramandare a memoria dei posteri e a memoria degli stessi dipendenti del Polo”. 

La materia affrontata nel volume è sicuramente d’interesse per gli esperti di storia militare e piacentina, ma anche per tutti coloro che intendono approfondire alcuni aspetti di questa celebre zona del nostro territorio, che ora è residenziale, ma un tempo era prettamente militare. 

Il libro, terminato dopo due anni di studi e ricerche d’archivio, nasce da una raccolta fotografica e contiene numerose immagini d’epoca nonché anche alcune importanti testimonianze storiche raccolte dal’Autore, che, durante la presentazione, ha ripercorso la storia del Polo mostrando alcune planimetrie dello stabilimento e soffermandosi in particolare sull’importanza che ha avuto per la nostra città. Di particolare interesse il video con immagini e riprese storiche che è stato mostrato nel corso della serata.

In conclusione, il maggiore Vannucci ha mostrato come il magazzino negli ultimi sia stato automatizzato e come sia stato trasformato nello stato attuale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.