Quantcast

Lega Pro in campo: Piace contro la Giana, il Pro ospita il Livorno

Dopo la sconfitta interna con l’Arezzo i biancorossi viaggiano alla volta di Gorgonzola (martedi 16.30) contro la formazione più in forma di tutto il campionato: Il Pro Piacenza ospita il Livorno (14.30) in un match fondamentale soprattutto per gli ospiti

Più informazioni su

Dopo la sconfitta interna con l’Arezzo il Piacenza viaggia alla volta di Gorgonzola (martedi 16.30) contro la formazione più in forma di tutto il campionato.

Partita con ambizioni di salvezza, la Giana Erminio si è ben presto distinta come la vera sorpresa del girone, con il quinto posto in classifica e la recente clamorosa affermazione contro la capolista che fa della squadra di Cesare Albè la migliore sia del girone di ritorno con 29 punti ed una imbattibilità che dura da 8 turni.

Qualche problema in più tra le mura amiche per i bianco-azzurri, con sole 6 vittorie ed appena 20 reti realizzate a fronte di 6 pareggi e 4 sconfitte.

Stella della formazione è l’esperto attaccante Salvatore Bruno già in rete per 15 volte in stagione davanti alle 6 marcature di Gullit Okyere ed alle 5 del difensore Perico, i lombardi sono solito schierarsi con un 3-5-2 con il collaudato schema di difesa composto dal trio Perico-Bonalumi e Montesano davanti al portiere Viotti, centrocampo folto con i temibili esterni Augello a sinistra e Iovine a destra con Pinardi e Marotta mediani e Chiarello a fungere tra le linee dietro alla coppia Bruno-Okyere.

Il Pro Piacenza ospita il Livorno (14.30) in un match fondamentale soprattutto per gli ospiti chiamati a riscattarsi dopo il mezzo passo falso in casa con la Lupa Roma che ha permesso all’Arezzo di riprendersi il terzo posto.

Formazione amaranto flagellata in stagione dagli infortuni e dalla mancanza di continuità con un girone di ritorno con soli 21 punti (-5 rispetto all’Arezzo e -3 dalla Cremonese) ma con un rendimento in trasferta migliore rispetto alle gare interne con ben 7 affermazioni (solo la Cremonese ha fatto meglio) ed appena 14 reti subite.

Bomber della squadra è Marco Cellini con 11 reti seguito dal compagno di reparto Murilo con 6 e dal centrocampista Venitucci con 4. Claudio Foscarini è solito schierarsi con un 3-5-2 con Toninelli-Borghese e Benassi davanti a Mazzoni, Valiani-Luci e Marchi a centrocampo dietro alla coppia Vantaggiato-Maritato.

IL PUNTO SULLA LEGA PRO – Trentaduesima giornata di Lega Pro con il clamoroso stop interno dell’Alessandria travolta con quattro reti al passivo dalla sorpresa Giana Erminio che si rafforza al quinto posto in classifica, torna a sperare la Cremonese che vincendo a Siena si porta a soli tre punti dalla capolista.

L’Arezzo vincendo a Piacenza riconquista la terza piazza ai danni del Livorno impattato in casa dalla Lupa Roma.

In chiave play-off importanti affermazioni esterne per Viterbese ad Olbia e Pro Piacenza a Roma che mettono un buon mattoncino per raggiungere le prime dieci posizioni; Renate e Como rallentano a domicilio per opera di Lucchese e Carrarese.

In zona retrocessione brutto passo falso interno della Racing che vede allontanarsi il penultimo posto, mentre il Pontedera vincendo lo scontro diretto con il Prato sale a quota 37 punti mettendo tra sè ed i play-out ben 5 lunghezze; con il successo sul Tuttocuoio la Pistoiese si allontana dalla zona rossa inguaiando i neroverdi al quart’ultimo posto della classifica.

Sono 26 le marcature siglate in giornata, con 11 segnature delle squadre di casa che hanno fruttato le sole vittorie di Pistoiese e Pontedera contro le 15 reti in trasferta per le affermazioni di Pro Piacenza, Viterbese, Giana, Cremonese ed Arezzo.

LE PARTITE – Terza partita consecutiva senza vittorie per il Como che al Sinigaglia prima va sotto contro la Carrarese con il rigore di Floriano, poi in tre minuti nel finale la doppietta di Le Noci e il pareggio di Bastoni per il primo punto in trasferta della gestione-Firicano; dopo due vittorie il Livorno viene a sorpresa fermato dalla Lupa Roma all’Ardenza con la rete di Fofana che pareggia il vantaggio di Venitucci, nel finale l’errore dal dischetto di Calil permette agli ospiti di ottenere il sesto pareggio esterno in stagione.

Cade in casa la Racing Roma che in pieno recupero subisce la marcatura decisiva di Pozzi per il Pro Piacenza che strappa la quinta vittoria in trasferta, per i padroni di casa è la settima sconfitta al “Casal del Marmo” che costa anche la panchina a Giannichedda; nona sconfitta nelle ultime dieci gare per l’Olbia che conferma la grave crisi di risultati, nel finale la rete del difensore Celiento consegna la seconda vittoria al neo-tecnico Puccica mentre per i sardi e’ caduta libera in classifica con l’ottava battuta d’arresto al “Nespoli.

Importante affermazione casalinga per la Pistoiese che grazie Bellazzini, Hamlili e Rovini riesce a piegare la resistenza del Tuttocuoio in rete per il provvisorio pareggio con Ferrari, per gli arancioni è una vittoria che li vede allontanarsi dai play-out mentre i neroverdi di Fiasconi rimangono a quota 32 subendo la nona sconfitta in trasferta; scialbo pareggio interno per il Renate che al “Città di Meda” si fa imporre lo 0-0 dalla Lucchese del neo-tecnico Lopez, per i brianzoli è il settimo pareggio interno che costa il settimo posto (ora della Viterbese) mentre i toscani perdono due punti dall’ultimo posto play-off occupato dal Pro Piacenza.

Cade dopo oltre tre mesi il Garilli di Piacenza con la vittoria dell’Arezzo che si riappropria del terzo posto, Corradi e Bearzotti consegnano tre punti fondamentali per gli amaranto alla sesta vittoria in trasferta, l’autorete del portiere Borra riaccende le speranze inutili dei biancorossi che perdono dopo sette turni consecutivi da tre punti.

Sorpresa al Moccagatta con l’Alessandria che viene travolto dalla Giana Erminio e perde l’imbattibilità interna stagionale: alla rete iniziale dell’illusorio vantaggio di Bocalon replicano Chiarello, la doppietta di Gullit (incredibile al rete del 2-1) ed il quarto sigillo di Bruno, inutile nel finale il sigillo di Gonzalez.

Approfitta appieno del turno esterno la Cremonese che con la doppietta di Scappini fa cadere per l’ottava volta l’Artemio Franchi di Siena, grigiorossi che ora tornano ad un passo dalla vetta mentre i bianconeri devono probabilmente dire addio ai play-off con sette punti di distacco dall’ultimo posto utile; la rete in apertura di Santini fa respirare il Pontedera nel derby contro il Prato, i granata salgono a +5 sul Tuttocuoio ed Olbia mentre i lanieri tornano ad uno scomodo penultimo posto.

MARCATORI – Le inutili segnature contro la Giana fanno salire al coppia Riccardo Bocalon e Pablo Gonzalez rispettivamente a 18  e 17 centri; a 16 rimane Andrea Brighenti della Cremonese rimasto a secco a Siena; 15 marcature per il centravanti della Giana Erminio Salvatore Bruno autore della quarta rete ad Alessandria che stacca di una rete Davide Moscardelli dell’Arezzo; a 13  Claudio Santini del Pontedera raggiunge Massimiliano Pesenti del Pro Piacenza e Claudio De Sousa della Racing Roma.

SPETTATORI – Record di pubblico per il big-match del Giuseppe Moccagatta tra Alessandria e Giana Ermino con 3810 spettatori, sopravanzato però dai 3901 dell’Armando Picchi di Livorno per Livorno-Lupa Roma , minor pubblico per Racing Roma – Pro Piacenza con 200 spettatori sugli spalti del Casal Del Marmo e Renate – Lucchese con 250 presenze. Sulle gradinate del Garilli 1802 persone per Piacenza-Arezzo.

PROSSIMO TURNO – Lega Pro subito in campo martedì per la quattordicesima giornata di ritorno in cui spiccano i confronti play-off tra Giana Erminio (5) – Piacenza (6) e Pro Piacenza (10) e Livorno (4). Scontro salvezza tra Prato (19) ed Olbia (17) mentre proseguo il confronto a distanza tra Cremonese (2) impegnata in casa con il Como (9) ed Alessandria (1) che affronta la difficile trasferta con la Carrarese (15).

Giancarlo Tagliaferri

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.