Quantcast

Nella Mostra su Maria Luigia una sezione dedicata a Piacenza con documenti inediti

L’inaugurazione giovedì alle ore 18 a Palazzo Galli. Nei giorni successivi sarà aperta dalle ore 17 alle ore 19 (giorni festivi apertura ore 16)

Più informazioni su

La Mostra “Il Ducato di Maria Luigia al centro della politica internazionale” (che renderà visibili importanti documenti dell’Archivio di Stato di Parma – la gran parte in francese, ma anche in latino – con gli “istromenti” di ratifica da parte di una molteplicità di nazioni non solo europee) si arricchisce di una sezione dedicata a “Maria Luigia a Piacenza”.

La prima sezione troverà collocazione a Palazzo Galli nella Sala Rainieri e la seconda nella Sala Douglas Scotti.

La sezione di Piacenza esporrà documenti inediti datati da Piacenza con notificazioni ed inviti alla popolazione di vario genere. Si tratta di un complesso di 41 documenti (anche a firma autografa della Duchessa) che la Banca ha recentemente acquisito da un collezionista privato così evitandone la dispersione.

Il visitatore, nel complesso, percorrerà le tappe storiche dalla costituzione del Ducato e dal Congresso di Vienna (che faceva peraltro riferimento “ai Ducati”) sino alla successione dei Borbone ed al 1859 allorché la Duchessa Luisa Maria (da non confondersi con Maria Luigia) lasciò il Ducato, poi governato da Luigi Carlo Farini.

L’inaugurazione della Mostra è fissata per giovedì alle ore 18 (riservata alle Autorità e agli interessati che si segnalino all’indirizzo email relaz.esterne@bancadipiacenza.it o al tel. 0523- 542357). Nei giorni successivi sarà aperta dalle ore 17 alle ore 19 (giorni festivi apertura ore 16).

Visite guidate per scuole e associazioni e prenotazioni all’Ufficio Relazioni esterne: tel. 0523- 542357 o all’indirizzo email relaz.esterne@bancadipiacenza.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.