PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, Fabio Fresia è il nuovo allenatore dell’Everest Piacenza

A lui saranno affidate l’Under 17, l’Under 20 e la prima squadra, oltre , come per Harry, il delicato ruolo di direttore tecnico. Abbiamo tantissimi giovani e su di loro puntiamo e quindi serve una grande guida".

E’ Fabio Fresia il nuovo allenatore dell’Everest Piacenza Pallanuoto.

Il presidente dell’Everest Piacenza Pallanuoto e tutta la dirigenza del Consiglio Direttivo hanno risolto in tempi brevissimi la questione allenatore, scegliendo il savonese Fresia attualmente allenatore a Cremona.

Decisione unanime, attuata dopo aver scandagliato tutta la penisola italiana e presa a tempo di record.

“Siamo convinti di aver fatto bene “ sostiene il presidente Alessandro Cighetti”. Fabio è un profondo conoscitore della pallanuoto, una persona seria ed appassionata ed un amico di Harry, e quindi dovremmo trovare in lui una certa continuità sul lavoro iniziato dall’olandese.

A lui saranno affidate l’Under 17, l’Under 20 e la prima squadra, oltre, come per Harry, il delicato ruolo di direttore tecnico. Abbiamo tantissimi giovani e su di loro puntiamo e quindi serve una grande guida“.

Il curriculum del savonese non lascia spazio a dubbi alcuni, visto che Fabio inizia l’attività a sei anni, e a soli 14 esordisce in A1 con il suo Savona. Vince 4 titoli italiani consecutivi ai Giochi della gioventù ed 1 scudetto giovanile under 19, al quale segue relativa convocazione. Nel 1991 e nel 1992 vince due scudetti con il Savona oltre a tre Coppa Italia una delle quali con il Cremona.  

Ha alle spalle ben 20 campionati in serie A1, in cinque dei quali a Savona è stato capitano; si avvia a fine carriera giocando tre stagioni in A1 a Cremona dal 2004 al 2007, 4 stagioni sempre in A 1 a Brescia dal 2008 al 2012, un anno a Bergamo nel 2013 e gli ultimi due con lo Sport Managment con due brillanti promozioni dalla serie B alla serie A1.

Arrivi in un prototipo di città padana e quindi con scarse tradizioni di pallanuoto. Quali progetti ti proponi? 
La mia fortuna in questo caso è quella di ereditare il lavoro svolto da un amico ed un ottimo allenatore qual è Harry che sicuramente agevolerà il mio inserimento nella realtà Piacentina che comunque si è ritagliata uno spazio importante nel panorama lombardo.

Arrivi al posto di un tuo ex compagno di squadra, nonché di stanza, che qui a Piacenza ha lasciato un grande segno. A te lo stesso compito di direttore tecnico ed allenatore. Ci sarà continuità? 
Ci sarà indubbiamente continuità perché, come ho già detto, ho più che stima del mio predecessore. Ovviamente porterò anche la mia esperienza e la mia visione della pallanuoto dentro e fuori dall’acqua.

Il triennale da te firmato ti pone in condizione di poter lavorare con serenità. Quali sono i tuoi obiettivi e le tue ambizioni? 
Sono molto felice di avere a disposizione più anni per poter lavorare e poter dare continuità al lavoro. Quello che vorrei è cementare ulteriormente il gruppo di atleti già presenti continuando a rinforzare il senso di appartenenza che deve necessariamente esistere nella pallanuoto. Sono convinto che un forte spirito di gruppo possa aiutare i giovani a crescere fisicamente e mentalmente e poter dare il loro apporto ai più esperti ed allo stesso modo gli eventuali rinforzi esterni possano immediatamente inserirsi ed esprimere al meglio il proprio potenziale.

Avere uno zoccolo duro solido e di qualità in modo da integrarlo con giovani affamati e giocatori di esperienza: questa è la mia ambizione perché sono certo che tale alchimia possa portare risultati di prestigio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.