PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piacenza capitale del packaging, a maggio convegno di Confapi Industria

Un panel di esperti tratteranno le diverse sessioni tematiche, dalla Carta etica del Packaging redatta dal Politecnico di Milano e patrocinata dall’Istituto Italiano Imballaggio alla lotta allo spreco alimentare

Più informazioni su

“Food packaging: riduzione dello spreco alimentare e dell’impatto ambientale” è il titolo del prossimo convegno organizzato da Confapi Industria Piacenza con il patrocinio dell’Istituto Italiano Imballaggio, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Piacenza e Comune di Piacenza.

“Il convegno, in programma per venerdì 12 maggio 2017 dalle ore 14 presso la splendida cornice della Sala dei Teatini a Piacenza – illustra il direttore di Confapi Industria Piacenza Andrea Paparo – si pone in continuità con quello realizzato lo scorso anno dal titolo ‘L’innovazione e la sostenibilità del packaging flessibile nel settore agroalimentare’ che aveva riscosso notevole successo e partecipazione”.

“Un panel di esperti – continua Paparo – tratteranno le diverse sessioni tematiche, dalla Carta etica del Packaging redatta dal Politecnico di Milano e patrocinata dall’Istituto Italiano Imballaggio alla lotta allo spreco alimentare, per terminare approfondendo aspetti legati all’impatto ambientale del packaging flessibile e all’economia circolare”.

“Il convegno – spiega la Consigliera di Confapi Industria Piacenza Anna Paola Cavanna che sta seguendo l’organizzazione dell’evento – ha l’obiettivo di promuovere una corretta “cultura del packaging” e dare testimonianza di attenzione da parte di questo mondo alle esigenze dei consumatori”.

“L’intensa attività di ricerca e sviluppo condotta dalle aziende del comparto – conclude la Consigliera Cavanna – ha individuato, tra le diverse tipologie di food packaging, che l’imballaggio flessibile presenta le migliori performance in termini di maggior protezione dell’alimento e minor consumo di risorse e questo è reso possibile grazie alla notevole versatilità nella scelta dei materiali che lo rendono ottimale per gli alimenti più diversi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.