Quantcast

Playoff Challenge, Lpr espugna Latina e conquista anche Gara2

Sotto di un set, gli uomini di Giuliani hanno preso in mano la partita, prima riportando in pari il match e poi mettendo la freccia sugli avversari. Una vittoria che vale un bel pezzo di qualificazione: vincere domenica prossima a Piacenza vorrebbe dire passare direttamente il turno

Più informazioni su

La LPR Piacenza si porta a casa anche Gara2 dei quarti Superlega Play Off Challenge UnipolSai espugnando in quattro set il PalaBianchini.

Ora il team emiliano ha la possibilità di chiudere la serie già domenica 9 aprile a Piacenza. Una gara dai due volti, quella di oggi, con Latina protagonista nel primo set. Poi un po’ il calo in attacco dei locali e un po’ la crescita a muro e in battuta degli ospiti hanno cambiato l’inerzia della gara.

Alberto Giuliani schiera Hierrezuelo al palleggio e Hernandez opposto, Alletti e Di Martino (cambio Under in battuta con Cottarelli) centrali, Marshall e Clevenot schiacciatori, Manià libero. Daniele Bagnoli risponde con Sottile in regia e Fei opposto, Rossi e Gitto al centro, Maruotti e Ishikawa di banda, Fanuli libero.

Inizia subito bene Latina con i servizi di Sottile finalizzati da Ishikawa (due muri) sul 6-1, Hernandez (ace) accorcia sul 6-4, ma la Top Volley con Gitto (muro), Maruotti allunga 9-4 e poi con Rossi e Gitto (muro) 16-8. Ace di Marshall per il 18-14, girandola di cambi con il set che si chiude 25-19. Inizia bene Piacenza il secondo set con Hernandez (un ace), Cottarelli (un ace) e Alletti sul 6-13, con i servizi di Ishikawa (un ace).

Latina accorcia 12-13, ma Piacenza allunga di nuovo 17-21 e chiude 20-25. Terzo set con avvio in equilibrio, poi Piacenza sblocca portandosi 8-12. Fei (un ace) al servizio pareggia i conti sul 15-15. La LPR va ancora in fuga con Cottarelli (ace) e i muri di Hierrezuelo 18-22, ma Maruotti (un muro) ricuce 21-22, ma Clevenot chiude 22-25. Nel quarto set Bagnoli tenta le carte Klinkenberg schiacciatore e Penchev opposto, ma Di Martino stampa due muri per lo 0-4, Hernandez (un ace) allunga 6-13. Rientra Fei che accorcia sul 13-17, ma Clevenot e Marshall chiudono 17-25.

Daniele Sottile (Top Volley Latina): “Si è complicata la situazione. Sia oggi che domenica non abbiamo sfruttato le occasioni concesse dagli avversari. Siamo stati bravi nel primo set, ma poi abbiamo faticato in attacco”.

Fernando Hernandez (LPR Piacenza): “La lunga trasferta di otto ore ha certamente pesato sul rendimento del primo set, poi abbiamo iniziato a fare il nostro gioco e siamo cresciuti a muro e in battuta. Domenica mi aspetto un’altra sfida difficile perché Latina ha ottimi giocatori d’esperienza come Sottile e Fei, che non lasceranno la presa. Noi cercheremo di chiuderla”.

Top Volley Latina – LPR Piacenza 1-3
(25-19, 20-25, 22-25, 17-25)

Top Volley Latina: Sottile 1, Ishikawa 9, Gitto 9, Fei 13, Maruotti 13, Rossi 5, Caccioppola (L), Fanuli (L), Pistolesi 0, Strugar 0, Penchev 1, Quintana Guerra 1, Klinkenberg 3. N.E. All. Bagnoli.
LPR Piacenza: Hierrezuelo 7, Clevenot 13, Di Martino 7, Hernandez Ramos 28, Marshall 10, Alletti 8, Papi (L), Parodi 0, Yosifov 1, Cottarelli 2, Manià (L). N.E. Zlatanov, Tencati, Tzioumakas. All. Giuliani. ARBITRI: Zanussi, Cesare. NOTE – Spettatori 604. Durata set: 22′, 27′, 26′, 23′; tot: 98′. MVP: Hernandez

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.