PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pontenure, il 9 maggio al via il Laboratorio Teatrale in parrocchia 

Il laboratorio teatrale, organizzato dalla Parrocchia di San Pietro Apostolo di Pontenure (Piacenza) e dal Circolo ANSPI, si terrà presso il Teatro OMI di Pontenure per otto martedì, dalle 20.30 alle 23.30

Martedì 9 maggio al via Laboratorio Arteatro, il laboratorio organizzato dalla Parrocchia di San Pietro Apostolo di Pontenure (Piacenza) e dal Circolo Anspi, in programma al Teatro OMI per otto martedì, dalle 20.30 alle 23.30.

La nota stampa. Dalla tela alla ribalta
  
Il laboratorio teatrale, organizzato dalla Parrocchia di San Pietro Apostolo di Pontenure (Piacenza) e dal Circolo Anspi, si terrà presso il Teatro OMI di Pontenure per otto martedì, dalle 20.30 alle 23.30.

L’inizio è fissato per martedì 9 maggio; l’ultima lezione (sorta di saggio conclusivo) si terrà l’11 luglio. Il costo del laboratorio, che si sviluppa su 24 ore, è di 100 euro a persona, comprensivi di tesseramento ANSPI. Il numero massimo dei partecipanti è fissato a 12.

Giovedì 4 maggio, alle 21.00, presso il Teatro OMI si terrà un incontro pubblico di presentazione del corso.

Il laboratorio è ideato e curato dallo storico dell’arte Alessandro Malinverni, conservatore del Museo Gazzola di Piacenza e referente scientifico della Pinacoteca Stuard di Parma, con all’attivo 22 anni di corsi, stage, laboratori e spettacoli teatrali. Si tratta del primo laboratorio a Piacenza dedicato al rapporto tra Arte e Teatro: dipinti, disegni e sculture, dal Rinascimento al Novecento, prenderanno vita sul palcoscenico.

L’obiettivo è di dare voce alle opere d’arte, restituendo tutta la loro carica espressiva ed emozionale, e contemporaneamente portare il teatro nei musei e nelle gallerie.

Accanto al lavoro sulle opere (concernente la loro storia, l’autore, i protagonisti, lo stile), sono previsti esercizi di improvvisazione e altri ispirati al teatrodanza e alla danzaterapia. Particolare attenzione sarà posta sulla gestualità, sul portamento e, più in generale, sul linguaggio del corpo, attraverso la creazione di veri e propri tableaux vivants.

Parola d’ordine di questo laboratorio? Voglia di esplorare nuovi mondi, di divertirsi e di mettersi in gioco!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.