PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Radioshock a Milano all’incontro delle Radio della Salute Mentale foto

Radioshock ha colto l’occasione per raccontare la storia dell’emittente e per presentare in anteprima alcuni brani di un libro in uscita entro l’estate. Si tratta del risultato dell’incontro tra tre appassionati di scrittura e lettura - Giovanni Battista Menzani, Marco Murgia e Brunello Buonocore - e la redazione.

Radioshock (Piacenza) a Milano all’incontro delle Radio della Salute Mentale.

Organizzato da Radiocity International, in collaborazione con Shareradio.it e con la presenza di Filippo Solibello e Massimo Cirri protagonisti del famoso programma radiofonico Caterpillar, è in svolgimento a Milano all’Unicredit Pavillon di Piazza Gae Aulenti il meeting delle Radio della Salute Mentale.

Il tema di quest’anno è:la radio e la lettura. Tutte le radio invitate, tra le quali Radioshock è sicuramente una delle più importanti e conosciute, sono state invitate a portare una produzione letteraria sullo stile di quello che si faceva nei vecchi radiodrammi.

Radioshock, composta da Roberto, Pasquale e Maria Luisa e da Massimo Seccaspina e Cristina Catozzi, ha colto l’occasione per raccontare la storia dell’emittente e per presentare in anteprima alcuni brani di un libro in uscita entro l’estate. Si tratta del risultato dell’incontro tra tre appassionati di scrittura e lettura – Giovanni Battista Menzani, Marco Murgia e Brunello Buonocore – e la redazione di Radioshock.

Alla fine il libro sarà una produzione collettiva con l’intenzione di dar voce e diffusione a storie di vita non solo curiose ma anche molto significative.

La delegazione che si è recata a Milano era composta da alcuni esponenti della radio e da due degli autori. 

Grande successo e anche un’ottima occasione di pubbliche relazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.