PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Piacenza il primo festival di musica contemporanea

Incóntemporanea, organizzato dall'ensamble collettivo_21, vuole offrire una proposta eterogenea, aperta a un vasto pubblico, per portare la musica contemporanea al di fuori dalle consuete occasioni accademiche

Più informazioni su

Parte a Piacenza Incóntemporanea, primo festival di musica contemporanea in città.

Organizzato dall’ensamble collettivo_21 e nato dall’esito positivo della partecipazione al bando comunale “Giovani Progetti 2016” del Comune di Piacenza, il festival vuole offrire una proposta eterogenea, aperta a un vasto pubblico, per portare la musica contemporanea al di fuori dalle consuete occasioni accademiche.

Per fare ciò, il collettivo_21 ha avviato una campagna di crowdfunding sul portale Produzioni dal Basso che ha dato esito positivo, contribuendo alla realizzazione del progetto.

GLI APPUNTAMENTI

Sabato 13 maggio – ore 19
Nella splendida cornice di Palazzo Ghizzoni Nasalli, residenza storica del centro città, il collettivo_21 terrà un concerto con ospite l’ensemble di percussioni Tempus Fugit. Sarà un concerto fuori dall’ordinario, con un aperitivo nel suggestivo giardino della villa. Nel concerto sarà eseguito anche un brano in prima assoluta, vincitore del call for scores “SPRING 2017” indetto dal collettivo_21 per l’occasione.

Venerdì 9 giugno – ore 21
Il secondo concerto del festival, nella Sala Consiliare della Provincia di Piacenza, vedrà protagonista la musica per pianoforte. Questo evento è il frutto di un’esperienza di grande spessore guidata dal Maestro Davide Cabassi, che porterà giovani musicisti a confrontarsi in prima persona con la musica di compositori dei nostri giorni, tra cui alcuni grandi nomi come Nicola Campogrande e Carlo Boccadoro, che lavoreranno a stretto contatto con gli esecutori, permettendogli di entrare a fondo nelle composizioni. La rassegna, una collaborazione tra la Primavera di Baggio e il collettivo_21, si svolgerà al Magazzino Musica di Milano dal 9 maggio al 6 giugno e avrà il suo culmine proprio nel concerto del 9 giugno a Piacenza: sarà il coronamento di un percorso di studio approfondito e attento, che farà entrare gli ascoltatori nel pieno della musica d’oggi.

Sabato 10 giugno – ore 21
Un weekend di contemporanea, quello il collettivo_21 ha voluto disegnare. Così il pianoforte sarà di nuovo al centro del concerto in Sala Consiliare della Provincia di Piacenza, accompagnato dal piffero: Umberto Petrin e Marco Domenichetti esploreranno la musica popolare e il jazz in un nuovo progetto ridisegnandone il profilo, cancellando, attraverso l’improvvisazione, i confini che sembrano separarle.

Sabato 17 giugno – dalle ore 16
Al Conservatorio Nicolini di Piacenza una giornata interamente dedicata alla musica di Frederic Rzewski. Il grande compositore statunitense sarà ospite del collettivo_21 per un incontro di approfondimento sulla sua musica, una masterclass dedicata a musicisti e musicologi, ma aperta a chiunque fosse interessato ad ascoltare l’influente nome della musica del Novecento e dei giorni nostri, già insegnante al Conservatoire Royal di Liegi (Belgio) e all’Università di Yale. La giornata culminerà nel concerto del collettivo_21 con Rzewski stesso, nel salone principale del conservatorio. A seguire il prestigioso appuntamento della rassegna Musiche Nuove a Piacenza, con il concerto “The topography of the night” con Evan Parker, Walter Prati e Lino Capra Vaccina.

EVENTI COLLATERALI

Venerdì 19 maggio
In collaborazione con la Fondazione Val Tidone Musica sarà tenuta una conferenza da Claudia Ferrari, musicologa del collettivo_21, sul repertorio contemporaneo per fisarmonica di Claudio Jacomucci, che in serata terrà un concerto presso il Duomo di Piacenza per il Val Tidone Festival.

Giovedì 1 giugno
Sarà realizzato un laboratorio di musicoterapia riservato agli alunni delle classi prime e seconde della Scuola Elementare Alberoni del Quartiere Roma, a Piacenza. L’incontro, riservato agli allievi, sarà completamente gratuito e tenuto dalla musicoterapeuta Dottoressa Fabrizia Ruospo, affiancata da alcuni membri del collettivo_21.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

Il festival è stato realizzato grazie al sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano, del Comune di Piacenza con il bando “Giovani Progetti” e con il patrocinio della Provincia di Piacenza. La programmazione dell’incontro con Rzewski e del laboratorio di musicoterapia è stata possibile grazie alla campagna di crowdfunding avviata sul portale Produzioni dal Basso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.