Crisi Edilizia, protesta a Bologna per contratto, lavoro e pensioni

E' una giornata di protesta per i lavoratori del settore delle costruzioni e una delegazione della Fillea Cgil di Piacenza ha partecipato a Bologna ad una manifestazione con al centro i temi del contratto, delle pensioni e del lavoro

Più informazioni su

“Provate voi a lavorare su un impalcatura fino a 70 anni”. E’ una giornata di protesta, oggi, 25 maggio, per i lavoratori del settore delle costruzioni e una delegazione della Fillea Cgil di Piacenza ha partecipato a Bologna ad una manifestazione con al centro i temi del contratto, delle pensioni e del lavoro.

“Non si arresta lo stato di allarme nel settore costruzioni – spiega Filippo Calandra, segretario generale della Fillea di Piacenza – politiche di rilancio per un settore economico strategico per il paese sono necessarie. Chiediamo investimenti e lavoro contro una crisi senza precedenti. L’osservatorio casse edili registra un meno 45% dei lavoratori, meno 50% della massa salari e meno 44% delle imprese. Questo è il “bollettino” di guerra dal 2008 al 2017”.

Al Governo i sindacati chiedono soluzioni al problema legato all’anticipo pensionistico per gli edili. “Per come oggi è concepita la normativa rischiano di essere pochissimi gli operai edili over 60 che potranno accedere all’APE Agevolata, in quanto i requisiti attuali risultano eccessivi per chi, strutturalmente, lavora con discontinuità”.

Sul rinnovo del contratto edile, Feneal Filca e Fillea chiedono alle controparti “di fare un salto di qualità per accettare fino in fondo la sfida della qualità, della valorizzazione dell’occupazione stabile e del riconoscimento delle professionalità vecchie e nuove”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.