Crisi Malo, lunedì sciopero e protesta nel quadrilatero della moda

Le lavoratrici della Malo di Borgonovo (Piacenza) e Campi Bisenzio (Firenze) hanno proclamato uno sciopero per la mattina di lunedì 15 maggio, che li porterà a protestare nel Quadrilatero della moda a Milano. 

Le lavoratrici della Malo di Borgonovo (Piacenza) e Campi Bisenzio (Firenze) hanno proclamato uno sciopero per la mattina di lunedì 15 maggio, che li porterà a protestare nel Quadrilatero della moda a Milano.

Nell’occasione verrà diffusa una lettera (in allegato) a firma dei lavoratori e delle lavoratrici che ripercorre la storia aziendale e spiega ai clienti i perché della protesta. 

Il comunicato Filctem Cgil –  Il tempo delle promesse si è concluso, occorre urgentemente passare ai fatti: da mesi attendiamo una ricapitalizzazione che non arriva mai. Nel corso delle recenti assemblee i lavoratori hanno bocciato all’unanimità il piano della dirigenza che prevede 20 esuberi a Campi e 38 nello stabilimento di Borgonovo Val Tidone e proclamato un pacchetto di 20 ore di sciopero, per dire no ai tagli prospettati dall’azienda.

Siamo convinti che la professionalità dei lavoratori e la grande qualità del prodotto possa essere garantita solo investendo sull’azienda, con un piano industriale di prospettiva e di sviluppo, e non decentrando le produzioni per scaricare i costi di una cattiva gestione sui lavoratori e sui consumatori.

Occorrono investimenti ben più forti degli attuali 20 milioni in 18 mesi annunciati che servirebbero a mala pena a coprire le perdite accumulate, e dimostrano ancora quanto non vi sia un progetto di sviluppo. Apprendiamo oltretutto, che il CDA non ha ancora deliberato nulla su questi 20 milioni, rimandando ulteriormente la ricapitalizzazione.

Occorre agire subito! Una buona parte della collezione è stata pregiudicata per le conseguenze della mancanza di liquidità e non arriverà mai in tempo nei negozi, c’è il rischio che si intacchi la fiducia dei clienti e dei consumatori, ultimo baluardo da tutelare, insieme alla specializzazione del lavoro, per dare un futuro all’azienda.

Per tutte queste ragioni i lavoratori proclamano 8 ore di sciopero il 15 maggio 2017 con presidio a Milano, davanti al negozio di Malo. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.