Quantcast

Guardia di Finanza, Piacenza: il capitano Angelo Sepe va in pensione

Originario della provincia di Caserta, l’ufficiale si è arruolato nel corpo nel 1981 e, nella veste di sottufficiale, ha prestato servizio presso reparti operativi alle sedi di Venezia e Bologna

Più informazioni su

Dopo 40 anni di servizio e di onorata carriera, il capitano Angelo Sepe della Guardia di Finanza di Piacenza è entrato in congedo definitivo per quiescenza dopo aver raggiunto i limiti di eta’.
 
Originario della provincia di Caserta, l’ufficiale si è arruolato nel corpo nel 1981 e, nella veste di sottufficiale, ha prestato servizio presso reparti operativi alle sedi di Venezia e Bologna.

Ottenuta la qualifica di ufficiale nel 2006 dopo aver frequentato l’accademia del corpo a Bergamo, il capitano sepe ha successivamente ricoperto incarichi di comando all’interno dei nuclei di polizia tributaria di Treviso e Piacenza, conseguendo importanti risultati di servizio con particolare riferimento al settore tributario, prodigandosi con elevato impegno al raggiungimento di numerosi risultati, per alcuni dei quali gli sono stati tributati attestati e riconoscimenti di ordine morale.
 
Laureato in scienze della sicurezza economico finanziaria, e’ stato recentemente insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’ordine al merito della Repubblica.
 
Nel ripercorrere “le tappe” della carriera militare, il comandante provinciale – col. Daniele Sanapo – e il comandante del nucleo di polizia tributaria – ten. col. sergio riolo vinciguerra – nel corso di un breve ma significativo incontro alla presenza di tutti i militari in servizio alla sede, hanno voluto rivolgere a sepe un sentito ringraziamento a nome di tutta la guardia di finanza per l’impegno profuso e l’alto senso del dovere resi in questi anni allo stato, alle istituzioni e alla collettivita’.
 
Toccante l’intervento dell’ufficiale, il quale ha voluto ringraziare tutte le persone con le quali è entrato in relazione per ragioni di servizio e per la squisita accoglienza da sempre offertagli dalla comunità piacentina che ha definito una grande seconda famiglia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.