PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imprese a quota 29mila e 689 (meno 257), cresce il terziario

E’ di 29mila 689 aziende la consistenza del registro imprese della Camera di commercio di Piacenza al termine del primo trimestre 2017

Più informazioni su

Tra le imprese registrate diminuiscono i settori tradizionali. Positivo invece l’andamento del terziario – La nota stampa

Piacenza, 9 maggio 2017 –  E’ di 29mila 689 aziende la consistenza del registro imprese della Camera di commercio di Piacenza al termine del primo trimestre 2017. Di questo totale sono 518 le imprese interessate da procedure concorsuali e 914 in scioglimento (o liquidazione). Nel corso del trimestre si sono avute 510 iscrizioni e 744 cessazioni.

Rispetto all’anno prima (marzo 2016) lo stock di imprese è calato di 257 unità, con una variazione negativa di 0,86 punti percentuali. Analogo risultato di segno negativo si è verificato anche nelle province vicine. Positivo invece il differenziale a livello nazionale.

Confronto tendenziale sul numero di imprese registrate, Piacenza e province di confronto (marzo 2016-marzo 2017)
 

  Imprese Registrate Variazione 2016-2017
  Marzo 2016 Marzo 2017 Assoluta Percentuale
Piacenza 29.946 29.689 -257 -0,86
Parma 46.041 45.951 -90 -0,20
Reggio Emilia 55.489 55.198 -291 -0,52
Cremona 29.463 29.297 -166 -0,56
Lodi 17.012 16.724 -288 -1,69
Pavia 48.097 47.232 -865 -1,80
Emilia Romagna 460.152 457.255 -2.897 -0,63
ITALIA 6.038.891 6.051.290 12.399 0,21

Va sottolineato che il calo di imprese piacentine ha visto partecipi i settori più tradizionali (in ordine agricoltura, costruzioni, commercio, attività manifatturiere e trasporti) mentre nei settori del terziario si sono verificate numerose variazioni positive (servizi di informazione e comunicazione, attività finanziarie ed assicurative, servizi alle imprese, altre attività dei servizi).

Dal punto di vista della natura giuridica si segnala che continua il rafforzamento delle società di capitale (arrivate a rappresentare il 21,8% dello stock complessivo) cui si accompagnano la riduzione delle società di persone e delle ditte individuali.

Nel contesto piacentino il 27,7% delle imprese registrate ha la qualifica di impresa artigiana (la media nazionale è del 22%). Le imprese straniere pesano per l’11% sul totale (sono il 9,5% nella media Italia) mentre quelle femminili per il 21,5% (in linea con il dato nazionale che è del 21,7%).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.