“Innovazione e spazio ai giovani”, l’appoggio di Giulia Piroli a Paolo Rizzi

 «Innovazione e spazio ai giovani: sono punti chiave della visione di Rizzi per Piacenza, dalla quale non si può prescindere». Ha utilizzato queste parole l’assessora uscente Giulia Piroli, candidata in lista col Partito Democratico, per appoggiare i punti programmatici del candidato a sindaco del centrosinistra Paolo Rizzi.

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa di Giulia Piroli, in lista per le prossime elezioni comunali di Piacenza a sostegno del candidato sindaco del centrosinistra, Paolo Rizzi. 

La nota stampa – L’appoggio di Giulia Piroli (Pd) alle idee di Paolo Rizzi –  «Innovazione e spazio ai giovani: sono punti chiave della visione di Rizzi per Piacenza, dalla quale non si può prescindere».

Ha utilizzato queste parole l’assessora uscente Giulia Piroli, candidata in lista col Partito Democratico, per appoggiare i punti programmatici del candidato a sindaco del centrosinistra Paolo Rizzi, che ha presentato ufficialmente sabato scorso.

Le priorità sono evidenti: «Una scuola rivolta al futuro, con strumenti innovativi e un approccio internazionale, ampliando la rete internet di connessione veloce, nonché il sostegno ai nuovi investimenti, puntando a portare sul territorio posti di lavoro qualificati e, soprattutto, incentivando le imprese giovanili».

L’assessora uscente Giulia Piroli, che dal 2014 si è occupata della delega alle Politiche scolastiche e giovanili, ripercorre alcune delle azioni già intraprese durante il suo mandato, insieme ai colleghi di Giunta: « Piacenza negli ultimi anni si è rivitalizzata, nonostante le scarse risorse del Comune, accogliendo e supportando nuove proposte. Abbiamo intercettato parecchi bandi regionali e nazionali per sostenere le iniziative giovanili, arrivando a finanziare circa 200mila euro annui.

Con il bando comunale “Giovani Progetti”, anche quest’anno sono stati elargiti 35 mila euro a fondo perduto, nell’interesse di Piacenza. Con l’apertura di Urban Hub, abbiamo dato vita a un polo di innovazione e creatività, un punto di riferimento e di incontro per professionalità creative e mondo imprenditoriale. Nei locali di via Alberoni ha sede lo Sportello Start Up, finalizzato a favorire l’avvio di nuove imprese».

«Bisogna proseguire su questa strada, fatta di ascolto e condivisione», spiega Piroli, orgogliosa del lavoro fatto con i centri d’aggregazione giovanile in città: «Abbiamo messo in rete Spazio2 (la Cittadella del lavoro e della Creatività, che da area pubblica degradata è diventata sede di laboratori e associazioni), Spazio4 (rivolto ai giovani di età compresa tra i 14 e i 35 anni), i Giardini Sonori (un punto di riferimento in città per appassionati di musica e arte) e il Centro Belleville (dove si incontrano generazioni e culture differenti).

Paolo Rizzi sarà in grado di continuare a costruire ponti all’interno della società e dare spazio ai giovani, partendo dalle basi del lavoro che abbiamo svolto con passione in questi anni».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.