PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al via il Summertime jazz, prima tappa a Bobbio con 18 elementi

Domenica 2 luglio si terrà in piazza Duomo l’inaugurazione della rassegna estiva edizione numero quattro

Più informazioni su

Con l’inizio del mese di luglio torna puntuale anche la rassegna itinerante Summertime in Jazz, che ormai è diventato un appuntamento fisso delle caldi estati piacentine. Lo fa con lo stile e la bellezza che la contraddistinguono.

Quest’anno il battesimo di Summertime in Jazz è previsto la sera di domenica 2 luglio alle 21.30 a Bobbio, la località della Val Trebbia protagonista dell’estate piacentina, grazie al ricco programma di eventi che vanta in calendario.

Dopo le marching band itineranti per le vie del centro delle prime edizioni e dopo la parentesi raccolta dei chiostri dello scorso anno, quest’anno il concerto si svolgerà nel vero cuore del paese, ovvero in piazza Duomo. Protagonisti un gruppo di musicisti giovani e assai preparati che rinfrescheranno gli animi con il loro sound in puro stile Soul-Jazz che si chiamano Deaf Kaki Chumpy.

Vale la pena ricordare che questo, così come tutti gli altri concerti della rassegna, sono a ingresso libero grazie al sostegno accordato dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, al patrocinio della Provincia di Piacenza, della Regione Emilia-Romagna e in questo caso in particolare del Comune di Bobbio.
 
Con un poderoso organico di ben diciotto elementi, i Deaf Kaki Chumpy muovono i loro primi passi nell’ottobre del 2015 tra le aule della Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado” a Milano. Il pianista Alberto Mancini e il bassista Andrea Daolio, fondatori del gruppo, nonché compositori e arrangiatori, conducono i Kaki verso una propria identità sonora che si lascia attraversare da Jazz, Soul, Funk, R’n’B, Latin, sino ad arrivare ad elettronica e progressive rock.

Un puro caleidoscopio di pelli, ottoni, legni, voci, corde, organi, synth che non ha paura di sperimentare ed è sempre alla ricerca dei più disparati e innovativi elementi da introdurre nella propria musica. Ai primi di aprile di quest’anno è uscito il loro primo album, che porta il nome del gruppo stesso, e che presenteranno nella serata bobbiese, vera inaugurazione della quarta edizione della rassegna “Summertime In Jazz”.

I componenti dei DKC sono: Marta Arpini, Virginia Mai, Emma Lecchi, Enrico Scanu alle voci, Giaime Mannias al flauto, voce e percussioni, Marco Castello alla tromba, Giulio Galibariggi al trombone, Pietro Selvini al sax alto e clarinetto, Nick Rizzi al sax tenore e armonica, Giovanni Sferrazza al sax baritono e sax alto, Simone Longoni e Alfonso Pagliuso alle chitarre, Alberto Mancini e Matteo Ranellucci alle tastiere, Andrea Daolio al basso elettrico, John De Martino alla batteria, Marco Fugazza alla batteria, percussioni e live electronics e, infine, Sebastiano Morgavi alle percussioni.

Come capita sempre più spesso tra le giovani leve, il disco è stato registrato e stampato grazie ai soldi raccolti nel corso di una campagna di crowdfunding su una piattaforma digitale. Sono stati dunque i sostenitori del gruppo ad aiutarli a realizzare il loro progetto. Un ensemble così potente, con una nutrita sezione fiati e una altrettanto ampia sezione ritmica e vocale che, come spesso accade, dal vivo riesce a dare il meglio di sé.
 
Tutte le info in tempo reale su www.summertimejazz.it oppure sui social, la pagina www.facebook/summertimeinjazz, il profilo Twitter www.twitter/pcjazzclub attraverso l’hashtag #SummertimeInJazz o su Instagram con il profilo del Piacenza Jazz Club.
 
Dopo questa felice partenza Summertime in Jazz si sposterà a Piacenza e precisamente nel cortile di Palazzo Rota Pisaroni, sede della Fondazione di Piacenza e Vigevano, dove mercoledì 5 luglio alle ore 21.30 si esibirà un trio di grandi stelle del Jazz per un omaggio a Bill Evans: Dado Moroni, Eddie Gomez e Joe La Barbera in “Kind of Bill”. Da non mancare.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.