Da Piacenza a Reggio per il primo Gay Pride mediopadano

L'Atomo Arcigay Piacenza ha dato vita a uno spezzone partecipato, marciando dietro allo striscione "omobitransfobia föra di ball", accompagnato dall'unità di strada del Comune di Piacenza in collaborazione col progetto OPS

Più informazioni su

Una cinquantina di piacentini ha partecipato sabato al REmilia Pride, primo Pride mediopadano a Reggio Emilia.

L’Atomo Arcigay Piacenza ha dato vita a uno spezzone partecipato, marciando dietro allo striscione “omobitransfobia föra di ball”, accompagnato dall’unità di strada del Comune di Piacenza in collaborazione col progetto OPS.

13000 partecipanti hanno sfilato per le vie del centro rivendicando le modalità di manifestazione: “tutte e tutti liberi”. “Anche l’Emilia si sta muovendo – spiega Arcigay Piacenza – , il movimento per i diritti sta prendendo piede anche nei nostri territori”.

I comitati Arcigay promotori sono: Circoli Arcigay Gioconda Reggi Emilia, Circolo Arcigay La Salamandra Mantova, Circolo Arcigay L’Atomo Piacenza, Circolo Arcigay Matthew Shepard Modena, il comitato Arcigay di Parma, Cassero Lgbti center di Bologna, Arcigay Nazionale, Circomassimo – Arcigay e Arcilesbica Ferrara, Circolo Arcigay Verona Pianeta Urano,l e Gruppo Jump.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.