Defibrillation Day sul Facsal, tra stand e camminata del cuore FOTO foto

Tre giorni intensi ad ingresso sempre libero, con iniziative per tutti i gusti unite da un unico filo conduttore: accrescere, ancora di più, la cultura sulla defibrillazione precoce pubblica con l’idea di strappare sempre più vite dall’arresto cardiaco improvviso

La Festa del Cuore anima il Pubblico Passeggio di Piacenza (FOTO). Oggi è il “Defibrillation Day 2017”, la giornata cardine della manifestazione promossa da Progetto Vita.

“Il Defibrillation Day riprende l’iniziativa del 2012 quando organizzammo Arginiamo il Cuore lungo le rive del Po di Piacenza”, spiega la dottoressa Daniela Aschieri, presidente di progetto Vita.

Sul Facsal si possono ammirare gli stand della polizia di stato, dei carabinieri, della polizia municipale, della guardia di finanza, dei pontieri, dell’aereonautica militare, di Anpas, Croce Rossa e Misericordia (FOTO), con attrazioni per i bambini che possono giocare e visitare i mezzi messi a disposizione per la giornata.

Inoltre, sono arrivati a Piacenza da diverse parti d’Italia rappresentanze di volontari delle sedi di Progetto Vita di Arezzo, Piemonte, Sanremo, Lucca, Lodi, Roncadelle/Castemezzo che testimonieranno lo sviluppo dei loro progetti ispirati a quello della nostra città. 

Alle 16 di oggi è in programma la “Camminata del cuore”. “L’adesione alla camminata, che prevede l’arrivo nell’area degli stand di via Alberici, con un piccolo rinfresco, è libera”, spiega Daniela Aschieri.

“Si parte dal lato di via Genova. Lo scopo è quello di promuovere l’attività fisica come strumento per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. Trenta minuti al giorno aiutano ad abbassare pressione, colesterolo e glicemia e sono indicati per tutti coloro che vogliono perdere qualche kg di peso. La salute è il bene più prezioso: sfruttiamo le bellezze della nostra città per migliorarla”.

Alle 18 c’è il Memorial Saltarelli con la premiazione dei salvati dall’arresto cardiaco e dei loro salvatori. Alle 21, sulla pista Lia Chiapponi, tocca al saggio della Gymnasium Roller School. Non mancheranno gli stand de “I Creativi”, dei panificatori, di Campagna Amica e lo yoga della risata.

Dalle 19 Stand Gastronomici, yoga della risata e, poco dopo le 21, ecco lo spettacolo di teatro dialettal, “Quatar brisli ‘d Dialet”, quattro atti unici di Renzo Merli con la compagnia Amis ‘d Pontnur; infine, danze con i ballerini della Scuola New Happy Dance.

Progetto Vita, partono da viale Dante i condomini “cardioprotetti”

Tre giorni intensi ad ingresso sempre libero, fino a domenica 18 giugno, con iniziative per tutti i gusti unite da un unico filo conduttore: accrescere, ancora di più, la cultura sulla defibrillazione precoce pubblica con l’idea di strappare sempre più vite dall’arresto cardiaco improvviso.

Ad oggi i salvati sono 106: “Un risultato eccezionale – evidenzia l’associazione -, un primato europeo, che potrà essere anche migliorato grazie al contributo della cittadinanza”.

Ieri, per l’occasione, sul Pubblico Passeggio sono stati consegnati due nuovi defibrillatori, uno donato dalla Cooperativa Taxisti piacentini, il secondo da Federfarma Piacenza.

Il PROGRAMMA DELLA TRE GIORNI – Tutte le sere, dalle 19, nel cortile del palazzetto dello Sport di via Alberici (angolo via IV Novembre) la festa pulserà grazie al ballo liscio e agli stand gastronomici con la “cena sotto le stelle”.

Sarà Michele Corti – socio di Progetto Vita e salvato nel 2010 da un arresto cardiaco – insieme agli amici di Calendasco ad occuparsi della cucina con un menù tipico piacentino.

Durante le tre giornate e le tre serate, i volontari di Progetto Vita saranno a disposizioni per dare informazioni e insegnare l’uso del defibrillatore.

Domenica 18 arriva la “Biciclettata del cuore” alle 18; dalle 19 Stand Gastronomici, dalle 20,30 balli caraibici con i ballerini della scuola Carribean Barabaschi e ballo liscio su pista in acciaio con l’orchestra Serena Nitti Band.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.