PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Direzione Pd, si dimette il gruppo dirigente: “Ora scelte coraggiose”

Direzione provinciale del Partito Democratico di Piacenza dopo la sconfitta elettorale di Paolo Rizzi alle comunali, si dimette il gruppo dirigente

Più informazioni su

Direzione provinciale del Partito Democratico di Piacenza dopo la sconfitta elettorale di Paolo Rizzi alle comunali, si dimette il gruppo dirigente. La decisione è stata resa nota in occasione della riunione nella sede di via Roma del Pd, alla presenza dei candidati nella lista comunale.

Con una lettera il segretario provinciale Loris Caragnano, il segretario cittadino Paolo Sckokai e il responsabile enti locali Gianluigi Molinari hanno rassegnato le loro dimissioni. 

“Serve un nuovo metodo di confronto politico e servono scelte coraggiose ed innovative” – affermano. Ecco il testo integrale

È con senso di responsabilità e spirito di servizio che questa sera abbiamo presentato le nostre dimissioni immediate ed irrevocabili alla direzione provinciale e cittadina, convocate insieme ai segretari di circolo ed ai candidati della lista del Partito Democratico che ha sostenuto la candidatura di Paolo Rizzi a Piacenza. 

Penso che il gruppo dirigente del Pd debba assumersi collettivamente la responsabilità per i deludenti risultati elettorali delle ultime due settimane perché a guardare i dati del territorio provinciale, questo è un trend che va avanti da anni e che ha coinvolto anche i dirigenti che si sono succeduti negli anni.

La progressiva perdita nel corso degli anni di tutta la val Tidone, le sconfitte in buona parte della val d’Arda, le difficoltà nella Bassa, vedono un centro sinistra in affanno e sempre più isolato.

Serve un’inversione di tendenza perché il Pd non può continuare ad avere forze politiche che si dichiarano ad esso alternative sia alla sua destra, sia alla sua sinistra. Serve un’inversione che non può che partire prima di tutto dal livello nazionale per poi arrivare fino a quello locale.

Dobbiamo riprendere il contatto con i nostri elettori parlando di temi concreti e con linguaggi costruttivi ed abbandonare quindi i toni da perenne e continua sfida interna alla sinistra.

I risultati elettorali delle ultime due settimane ci consegnano un bilancio fortemente negativo, complici gli errori che evidentemente abbiamo commesso nelle amministrazioni che abbiamo guidato fino a poche settimane fa, ma determinato anche da un clima generale nel quale il comune denominatore di forze politiche fra loro agli antipodi risulta essere la sconfitta del Partito Democratico.

Serve un nuovo metodo di confronto politico e servono scelte coraggiose ed innovative. Non quindi una resa dei conti, ma una collettiva assunzione di responsabilità da parte della classe dirigente del partito e l’avvio di una nuova fase.

Noi lo facciamo rassegnando quindi le dimissioni e mettendoci da subito ed in maniera disinteressata a disposizione come semplici militanti.

Sappiamo che il Pd ha forze e le capacità di reazione e che i  nostri elettori sapranno liberare al momento opportuno le energie necessarie per rispondere a questa parentesi di destra sia a livello nazionale che locale. 

Veniamo dalle tensioni del 2013 con la sconfitta di Bersani, dall’esaltazione fallace del 2014 con le europee, al ritorno alle difficoltà seguite alla sconfitta del referendum costituzionale e oggi purtroppo questo risultato alle amministrative negativo a livello locale e nazionale .

Un ultimo doveroso ringraziamento va ai nostri sindaci uscenti ed ai candidati che hanno condotto questa dura campagna elettorale e che non si sono certo risparmiati.

Un grazie particolare va a Paolo Dosi, sindaco uscente di Piacenza ed a Paolo Rizzi, che ha introdotto la vera novità di questa campagna elettorale, ovvero un nutrito gruppo di giovani animati dall’amore per la propria città, senza precedenti esperienze politiche e/o amministrative e che speriamo possano rappresentare la futura classe dirigente di Piacenza.

Loris Caragnano segretario provinciale

Paolo Sckokai segretario cittadino

Gianluigi Molinari responsabile enti locali esecutivo Partito Democratico provinciale Piacenza 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.