Due serate “dialettali” in S. Antonino e Santa Maria di Campagna

Mercoledì 28 giugno serata dedicata al nostro dialetto a cura della Scuola “Luigi Paraboschi” della Famiglia Piasinteina, il giorno seguente in scena la commedia “La provä generäla”

Giovedì 29 giugno alle ore 21 in Piazza Sant’Antonino serata dialettale nell’ambito delle celebrazioni dedicate al patrono di Piacenza.

Realizzata dalla Basilica di Sant’Antonino, in collaborazione con la Famiglia Piasinteina, vede la presenza sul palco della Filodrammatica Turris – Circolo ANSPI di S.Maria in Torricella di Piacenza che presenta “La provä generäla”, commedia in tre atti di Emilio Caglieri e Gabriele Nitidi.

Nella gustosissima e divertente commedia (composta da un prologo e tre atti in vernacolo piacentino) il destino si rende complice di due vedovi un po’ maturi, Silvio e Gina, apparentemente affranti da un dolore inconsolabile e soliti frequentare il cimitero della città facendo lo stesso percorso negli stessi giorni ed alle stesse ore, per far visita alle tombe dei rispettivi consorti defunti.

Ma poiché “chi muore giace e chi vive si da pace”, il tragitto, a furia di percorrerlo insieme, diventa “galeotto”, e ben presto fra i due nasce un’amicizia, all’inizio molto discreta e che, in breve, li porta a sposarsi, ma in modo quasi clandestino per non incontrare difficoltà e diffidenze fra i parenti.

Tuttavia i rispettivi nipoti, venuti a sapere del matrimonio, faranno di tutto, per ragioni di eredità, per seminare zizzania tra i due “novelli” sposi. Pure la fedele domestica, anche se in maniera molto cauta e discreta, non nasconde che avrebbe gradito essere lei la nuova padrona di casa.

E siccome notoriamente “la calunnia è un venticello”, i continui minacciosi e calunniosi battibecchi familiari finiscono per contagiare anche gli sposi, tanto da creare tra loro qualche incomprensione e litigate alquanto accese. Ma dietro l’angolo…cosa c’è? L’ingresso è libero.

Mercoledì 28 giugno alle ore 21,15 sul sagrato della Basilica di Santa Maria di Campagna si terrà una serata dedicata al nostro dialetto dal titolo “La Sira dill Foll”, a cura della Scuola “Luigi Paraboschi” della Famiglia Piasinteina.

Dal corso di dialetto, che ha avuto come docenti l’indimenticato prof.Luigi Paraboschi, Andrea Bergonzi, Cesare Ometti e Pietro Rebecchi è nato un gruppo che ha preparato per la serata scenette, letture di poesie e di racconti per uno spettacolo dedicato al divertimento attraverso il nostro vernacolo.

Protagonisti della serata saranno: Daniela Balordi, Marco Bergamaschi, Anna Botti, Pinuccio Berzeri, Sergio Berzeri, Gildo Campominosi, Antonella Ferrari. Umberto Ferrari, Mirella Girometti, Paola Nicelli, Patrizia Sbuttoni, Fabrizio Solenghi, Mauro Tinelli, Daniele Tizzoni.

La regia è di Cesare Ometti, presenta la serata Pietro Rebecchi.

In caso di maltempo la serata si svolgerà all’interno della Baslica di Santa Maria di Campagna.

L’ingresso è libero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.