Festa della Repubblica, tutte le onoreficenze ai cittadini LE FOTO foto

La cerimonia istituzionale in programma alle 11.30 sarà preceduta dalla parata militare che, con partenza alle 11 da viale Risorgimento raggiungerà piazza Cavalli accompagnata dalla Banda Ponchielli

Più informazioni su

Festa della Repubblica a Piacenza, nel corso della cerimonia istituzionale nella mattina del 2 giugno a Piacenza sono state consegnare le onoreficenze.  

Nelle foto le premiazioni in piazza Cavalli con il prefetto Anna Palombi e le autorità cittadine e provinciali, il Sottosegretario all’Economia Paola De Micheli, il sindaco Paolo Dosi, il presidente della Provincia Francesco Rolleri e i sindaci di alcuni paesi.

Si tratta delle Medaglie d’Onore, concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra ed ai familiari dei deceduti sono:

Carlo Rossi, internato in Germania dal settembre 1943 al settembre 1945; Giacomo Corti (alla memoria), internato in Germania dal novembre 1943 al settembre 1945.

I destinatari delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana sono invece:
 
GRANDE UFFICIALE

Fabio Zanacchi
Attualmente è Presidente Nazionale dell’Associazione degli Ottici Optometristi di Piacenza e della Provincia nonché Consigliere di diritto dell’Unione Commerciati del Capoluogo. Nel 1963 ha conseguito il diploma di ottica presso l’Istituto Superiore Galileo Galilei di Milano, intraprendendo poi una prestigiosa attività professionale. Nel 2001 presso l’Università  Bicocca di Milano ha fondato il primo corso di laurea in ottica e optometria per una formazione professionale riconosciuta a livello europeo. Per l’attività svolta è stato insignito di diversi riconoscimenti, tra cui quello di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana nonché dell’Ambrogino d’Oro da parte del Comune di Milano.

UFFICIALI

Aldo Bertozzi
Dopo essersi laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Parma ha ivi ricoperto l’incarico di ricercatore. Dopo aver vinto un concorso per l’insegnamento delle materie giuridiche ed economiche, ha insegnato presso l’istituto tecnico Romagnosi. Ha svolto la professione di avvocato presso il Foro di Piacenza fino alla cessazione della professione nel 2012. Oggi si dedica allo studio ed alla redazione di saggi sul folclore e sul linguaggio della Garfagnana e di Piacenza. Nel 2011 è stato insignito dell’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.
 
Roberto Girasoli
Nell’anno 1967 è stato assunto presso un’importante azienda piacentina metalmeccanica, dove ha prestato la propria attività fino al 2007, anno del pensionamento, ricoprendo anche l’incarico di Direttore Generale e membro del Consiglio di Amministrazione. Console provinciale e Consigliere Nazionale della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia, è stato insignito dell’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e della Stella al Merito del Lavoro.
 
CAVALIERI

Giuseppe Anselmi
Dalla giovanissima età ha lavorato presso alcune ditte private piacentine. Nell’anno 1981 è stato assunto come operaio qualificato nell’ex Arsenale, ora Polo di Mantenimento Pesante Nord, dove è tuttora in servizio in qualità di responsabile del settore della lavorazione macchine.
 
Mauro Leggi
Laureato in Medicina e Chirurgia, specializzato in Otorinolaringoiatria, è dipendente dell’Azienda Sanitaria Locale di Piacenza in qualità di medico di base. Officer Distrettuale per il service nazionale “Mai più bambini sordi” del Lions Club International ha organizzato convegni medici per la prevenzione della sordità nel bambino.
 
Pericle Mazzari
Nel 1976 viene assunto presso il Consorzio Agrario Provinciale di Piacenza come perito elettrotecnico. Pur essendo stato di recente collocato a riposo, continua a fornire la sua collaborazione al Consorzio Agrario per formare giovani che per la prima volta si affacciano al mondo del lavoro.
 
Giuseppe Monfasani
Fin da giovanissimo ha collaborato con i genitori nella conduzione di una trattoria al Passo della Scaparina, tuttora attiva con la gestione dei figli. Ha lavorato nel settore delle telecomunicazioni ed ha costituito una ditta artigianale operante nell’ambito dell’edilizia e del movimento terra.
 
Alvaro Pedrocca
Nel 1966 il predetto si è arruolato nell’Aeronautica Militare come aviere, ha percorso i vari gradi della carriera fino al congedo avvenuto, quando prestava servizio all’Aeroporto di San Damiano, nel 1998 con il grado di Aiutante. E’ iscritto all’Associazione Arma Aeronautica di cui risulta Presidente della sezione di Piacenza.
 
Giovanni Rabaiotti
Imprenditore, dopo una lunga attività lavorativa con la società Merloni Elettrodomestici, nel 2002 ha fondato, divenendone Presidente, la società di distribuzione Delta Inox. E’ componente della Giunta di Presidenza di Confapi e, fino ad aprile 2017, è stato membro del Consiglio Generale della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
 
Angelo Sepe
Arruolatosi nel Corpo della Guardia di Finanza nel 1981 in qualità di sottoufficiale ha prestato servizio presso vari reparti. Nel 2006 ha ottenuto la qualifica di Ufficiale, raggiungendo il grado di Capitano. Nel mese di maggio del corrente anno ha cessato il servizio attivo per raggiunti limiti di età.
 
Maurizio Carlo Stragliati
E’ dipendente dell’Agenzia delle Entrate – Direzione provinciale del Territorio di Piacenza. Per diversi anni ha svolto lezioni sul catasto presso il Collegio dei Geometri di Piacenza e per i corsi promossi dalla Regione Emilia Romagna. Ha ricevuto un diploma di benemerenza con medaglia per l’opera prestata in favore delle popolazioni del Friuli colpite dal sisma del 1976.
 
Per consentire l’allestimento della parata e lo svolgimento della manifestazione, già dalle ore 20 di giovedì 1° giugno, sino al termine della cerimonia, sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata nell’area di parcheggio di via Maculani, fatta eccezione per i mezzi di servizio e delle autorità militari.

Dalle 9 alle 12 di venerdì 2 giugno, in ogni caso sino al termine della manifestazione, la sosta sarà vietata su entrambi i lati in viale Risorgimento e in via Cavour, nonché lungo l’intero perimetro di piazza Cavalli.

IL CONCERTO PER LA FESTA DELLA REPUBBLICA – La Festa della Repubblica si celebra a tempo di musica: venerdì  2 giugno alle ore 21 al Teatro Municipale, nell’ambito della rassegna Ricorrenze in Musica 2017 della Fondazione Teatri di Piacenza, è in programma il concerto a ingresso libero degli Ottoni della Scala. Diretti da Brian Richard Earl, proporranno un programma suggestivo con brani amatissimi di celebri compositori, quali Antonio Vivaldi, Johann Sebastian Bach, Georges Bizet, Giuseppe Verdi e Nino Rota.

L’Ensemble Ottoni della Scala è dal 2004 un complesso unico in Italia per genere e virtuosismo. Da un decennio dà concerti a livello nazionale ed è componente stabile della stagione cameristica nel Teatro alla Scala.

Affronta un repertorio che va dalla musica barocca fino alla contemporanea. Ha anche collaborato con solisti quali Piero Pretti (tenore), Fausto Caporali (organo), Roberto Olzer (pianista jazz), e Andrea Rebaudenghi (pianoforte).

Brian Richard Earl ha studiato composizione all’Università di Londra e direzione d’orchestra alla Canford International School of Music. Inoltre ha studiato basso tuba e trombone contrabbasso al Royal Northern College of Music e suona nell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano. Nel suo catalogo come compositore si trovano una quarantina di titoli. Tra i più recenti si ricordano il concerto per chitarra (Rhiene, Germania, 2015), la cantata La Regina con i Capelli d’Oro, (Stresa Festival, 2015), Sinfonietta per fiati (Ancona, 2011), Dylan Thomas Variations (Standford University, 2016). Come direttore d’orchestra, dirige i colleghi degli Ottoni della Scala.

Due giugno, apertura dei Musei Civici. “Ponte” festivo per le biblioteche comunali – In occasione della Festa della Repubblica, resteranno aperti al pubblico con orario continuato, dalle 10 alle 18, i Musei Civici di Palazzo Farnese, mentre sarà visitabile sino alle 23, come da consueto orario del venerdì e sabato, la mostra “Guercino a Piacenza” allestita nella Cappella Ducale.

A questo proposito, l’invito rivolto soprattutto ai residenti in città, per evitare lunghe attese, è quello di privilegiare l’orario serale, a fronte del considerevole afflusso previsto per l’ultimo fine settimana dell’esposizione artistica a Palazzo Farnese. Il 2 giugno sarà aperto anche il Museo Civico di Storia Naturale, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.

Osserveranno invece la chiusura festiva del venerdì, estendendola anche a sabato 3 giugno, tutte le biblioteche comunali, le cui sedi saranno nuovamente operative lunedì 5 giugno, con il regolare orario. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.