PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Industria 4.0, “Innovazione e ricerca uniche chiavi per la crescita” foto

In Confindustria Piacenza sono stati illustrati i principali risultati del recentissimo Tecnology Forum 2017 che si è tenuto a maggio sul progresso tecnologico

Più informazioni su

Secondo appuntamento promosso da Confindustria Piacenza dedicato all’Industria 4.0. Insieme a Banca Popolare di Lodi – Banco BPM, in collaborazione con European House – Ambrosetti, sono stati illustrati i principali risultati del recentissimo Tecnology Forum 2017 che si è tenuto a maggio sul progresso tecnologico.

“Per noi è un argomento importante – ha detto il presidente di Confindustria Piacenza Alberto Rota – si tratta di un cambiamento culturale per le nostre imprese, un tema sul quale il Governo ha investito tanto. Noi non puntiamo a far diventare le nostre aziende più grandi, ma più strutturate. Così possono avere un futuro. Le stime di crescita sono positive, la situazione economica è stimata al rialzo: 1,2 per cento in più di Pil in Italia e 2,5 in Emilia Romagna”. 

La parola è poi passata a Fabrizio Marchetti, responsabile divisione Banca Popolare di Lodi – Banco Bpm, a Marco Grazioli, presidente di The European House Ambrosetti, Davide Amabile e Alessandro Braga, entrambi senior consultant The European House Ambrosetti. 

The European House – Ambrosetti è stata nominata tra i migliori Think Tank privati e indipendenti nell’edizione 2016 del Global Go To Think Tanks Report dell’Università della Pennsylvania. Per il quarto anno consecutivo The European House – Ambrosetti risulta tra i migliori think tank privati a livello mondiale. È l’unica società italiana presente in questa classifica che raccoglie a livello internazionale società di analisi economica, politica e strategica.

Grazioli parla di “ribellione gentile”, in un mondo in cui le “competenze cambiano, non crescono soltanto, e ciò che ci deve preoccupare è la nostra incapacità nell’affrontare la situazione. Eppure se c’è una cosa che noi italiani abbiamo insegnato agli altri è l’essere all’avanguardia, saper capire prima degli altri quali saranno le nuove tendenze. Dobbiamo essere un’avanguardia sorridente”. 

I dettagli del forum sono stati poi presentati da Davide Amabile. “C’è una correlazione tra chi investe in ricerca e sviluppo e l’aumento del Pil. Sarà questo un grosso booster in termini di produttività e di occupazione”.

Opportunità che il nostro Paese sembra essere restio a cogliere. “L’Italia è tra i Paesi più deboli nello sviluppare un ecosistema innovativo – dice Amabile – nonostante gli interventi di sostegno, varati dal Governo per il potenziamento dell’innovazione”. Alcuni indicatori sono positivi: il sistema della ricerca è eccellente, valore di produzione high tech è alto, e grazie alle misure fiscali favorevoli all’innovazione l’Italia ha recuperato in un anno 20 posizioni. Inoltre siamo il quarto paese al mondo per industria manifatturiera e settimi come export.

Ma questo non basta, e il Forum indica priorità di intervento: l’inadeguata massa critica, forti differenze a livello territoriale, scarso tecnology transfer, skill gap (tra mondo dell’istruzione e impresa), divario digitale nelle imprese, poca open innovation, oltre a investimenti in ricerca e sviluppo ancora troppo bassi, sotto alla media europea per quanto riguarda il settore privato. 

Insomma, la strada è tracciata: occorre che ciascuno, imprese da una parte e istituzioni dall’altra, faccia la sua parte. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.