PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lega “Pd faccia passo indietro in Provincia e conferenza sanitaria”

E' la richiesta avanzata dallo stato maggiore della Lega Nord di Piacenza, ossia dal segretario provinciale Pietro Pisani, insieme al consigliere regionale Matteo Rancan e il segretario cittadino (e neo consigliere comunale) Luca Zandonella Callegher. 

“L’esito di questa tornata elettorale ha cambiato gli equilibri politici sia in consiglio provinciale che all’interno della conferenza socio sanitaria di Piacenza. Il Pd faccia un passo indietro”.

E’ la richiesta avanzata dallo stato maggiore della Lega Nord di Piacenza, ossia dal segretario provinciale Pietro Pisani, insieme al consigliere regionale Matteo Rancan e il segretario cittadino (e neo consigliere comunale) Luca Zandonella Callegher. 

“Chi ha eletto l’attuale consiglio provinciale – dice Pisani – è espressione di amministratori comunali che sono stati sfiduciati dalle ultime elezioni. Chiediamo al presidente della Provincia di dimettersi per fare nuove elezioni. Bisogna fare un passo indietro”. 

“Abbiamo fatto l’en plein, 5 Comuni su 5. Questo significa – prosegue Rancan – che si modificano gli equilibri anche in conferenza socio sanitaria. L’attuale presidente Patrizia Calza è espressione di una maggioranza che non c’è più, ed è necessario un cambio di passo in conferenza socio sanitaria. Questo dato dal Piacentino è un segnale forte, anche nei confronti del presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini. Dal risultato di queste elezioni, che vedono premiate amministrazioni a trazione leghista e centrodestra, parte la nostra riscossa verso Bologna. Da qui partiamo per vincere la Regione”.   

“Da segretario cittadino sono molto contento e orgoglioso del risultato di queste elezioni – commenta Zandonella -, per la prima volta siamo al governo della città, perché non facevamo parte della giunta Guidotti. Siamo il primo partito del centrodestra, un risultato ottenuto grazie al nostro impegno durato anni. Sono stati giudicati vincenti alcuni dei nostri temi fatti propri dal sindaco Barbieri: sicurezza e lotta al degrado”.

“Non vogliamo deludere i cittadini, ci metteremo anima e cuore per migliorare Piacenza. In questa campagna elettorale si è parlato molto dei giovani, ricordo che con la Lega sono stati eletti 4  su 8 consiglieri under 30”. 

A chi accusa la Lega di essere un movimento fascista, definito leghista nelle polemiche social, il segretario Pisani replica: “Io sono una persona mite, non c’è da aver paura. Certo, noi abbiamo idee ferme, decise noi siamo per la legalità. Noi un anno fa abbiamo incontrato esponenti della comunità islamica perché avevano problemi al loro interno, ecco l’unica cosa che chiediamo a tutti è il rispetto per le regole che ci hanno tramandato i nostri avi”.

“Lo sbarco sulle nostre coste compiuto da immigrati clandestini è un atto che respingiamo. Noi vogliamo difendere solo la Costituzione, e siamo disponibili ad aiutare chi è in difficoltà, non chi è violento e viene in Italia per delinquere”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.