Quantcast

Lost in Japan, contest fotografico per gli amanti del Giappone

La libreria Bookbank di Piacenza lancia il contest fotografico Lost in Japan, dedicato a chi ha trascorso una vacanza in Giappone e vuole condividere le foto scattate durante il viaggio.

La libreria Bookbank di Piacenza lancia il contest fotografico Lost in Japan, dedicato a chi ha trascorso una vacanza in Giappone e vuole condividere le foto scattate durante il viaggio. La premiazione si terrà il 21 luglio, giornata di chiusura dei Venerdì Piacentini. In allegato il regolamento con tutte le indicazioni per partecipare. 

PREMIAZIONE E PREMI
La premiazione del contest avverrà Venerdì 21 Luglio 2017 in occasione dell’ultima serata dei “Venerdì Piacentini” presso la libreria Bookbank a Piacenza (via San Giovanni 4). Le foto vincitrici saranno oggetto di una mostra allestita presso la libreria Bookbank e, al termine dell’esposizione, riceveranno in regalo la stampa dell’immagine.
Le foto saranno pubblicate anche sulla versione digitale della rivista. http://paginezen.zenworld.eu

Il vincitore assoluto riceverà:
– buono sconto del 10% sugli acquisti di libri in Bookbank valido per 6 mesi (sono esclusi dallo sconto i libri in contovendita
–  buono per pranzo o cena al ristorante giapponese SOSUSHI (Corso Vittorio Emanuele II, 229  – Piacenza) valido per 2 persone (dal martedì al giovedì previa prenotazione)

LA GIURIA È COSÌ COMPOSTA

Elisa Bozzi: Giornalista e storica dell’arte. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali all’Università di Parma (tesi in Storia del cinema). Dal 2005 cura mostre di arte contemporanea e fotografia. Collabora con numerose testate giornalistiche scrivendo articoli su arte e cinema. E’ stata curatrice della galleria piacentina Biffi Arte Fotografia e Video e del progetto di fotografia democratica Fotobook presso lo stesso spazio espositivo. Ora si occupa di comunicazione per il Comune di Piacenza.

Giovanni Calori: grafico e fotografo, addetto alla comunicazione presso l’Università di Parma. Nato nel 1963, promotore e divulgatore della cultura fotografica, negli ultimi anni ha presentato le sue immagini in occasione di esposizioni, incontri e mostre, tra cui anche a Piacenza presso Biffi Arte, Ricci Oddi, Palazzo Farnese e Bookbank.

Carmen Covito: nata nel 1948 a Castellammare di Stabia (Napoli), vive a Milano. Dopo aver lavorato come insegnante, giornalista, traduttrice, redattrice editoriale, critico letterario e teatrale, nel 1992 ha esordito nella narrativa con un romanzo di successo dal quale sono stati tratti un film, uno spettacolo teatrale e un modo di dire: “La bruttina stagionata” (Premio Bancarella 1993). Ha pubblicato successivamente altre opere, quasi sempre all’insegna della contaminazione di linguaggi, di generi e di registri stilistici  diversi. Si occupa da tempo di cultura nipponica: dal 2007 è socia fondatrice e vicepresidente dell’Associazione culturale “shodo.it” (www.shodo.it) per lo studio e la diffusione della calligrafia sino-giapponese. Dirige la rivista di studi online “AsiaTeatro” (www.asiateatro.it) ed è presidente dell’omonima Associazione culturale.

Alex Mai: fotografo, consulente di comunicazione, multimedia designer  e presidente dell’associazione fotografica piacentina Riflex. Ha collaborato come fotografo freelance con diverse testate giornalistiche internazionali nell’ambito di sport e spedizioni outdoor. Appassionato di viaggi e reportage, ha visitato il Giappone documentando tradizioni, eventi sociali e vita comune con diverse  serie fotografiche.

Andrea Pancini:  insegnante e nipponista. Insegna giapponese alla Scuola civica di lingue orientali di Milano. Ha vissuto diversi anni a Tokyo, la sua seconda casa dopo Piacenza, città dove è nato e tutt’ora risiede. Ritornato in Italia, ha iniziato a insegnare la lingua e a divulgare la cultura del Sol Levante, collaborando con diversi musei e istituzioni.

Il regolamento del concorso

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.