PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Salvini in S.Ilario: “Ius soli, pretesto per non parlare dei problemi reali” foto

A sostegno di Patrizia Barbieri candidata a sindaco, Matteo Salvini a Piacenza ha partecipato al convegno “Cambiamo Piacenza” con il responsabile economico della Lega Nord professor Claudio Borghi.

“Tantissimi immigrati mi dicono Salvini tenete duro, noi non vogliamo regali, cittadinanze anticipate, diritti di voto, vogliamo come gli italiani pagare un po’ meno tasse, città un po’ più sicure, ospedali che funzionano, senza formiche o scarafaggi.

Lo ius soli è solo una partita politica del Pd per coprire gli altri problemi. Sia gli immigrati che gli italiani vogliono un paese più sicuro, con più lavoro e meno tasse, tutto il resto è noia”.

Queste le parole di Matteo Salvini sull’argomento del momento lo ius soli, il segretario federale del Carroccio è tornato a Piacenza per sostenere la candidata sindaco Patrizia Barbieri. 

“Ci sono tanti missionari africani che mi dicono  – ha aggiunto – mandate a noi i soldi che stanno spendendo male e arricchendo le cooperative, l’immigrazione è un business e chi ci specula mi fa pena”.

“Se dopo anni di battaglia anche Grillo si rende conto che l’immigrazione ha bisogno di limiti e di regole è una buona notizia per gli italiani in generale, per le periferie di Piacenza, di Genova e di Padova”.

E sulla situazione di crisi finanziaria delle Province italiane rimaste senza soldi, Matteo Salvini ha ricordato: “La Lega lo aveva detto, attenti a far finta di voler cancellare le Province senza garantire i servizi; qui qualcuno deve pagare, deve dimettersi. La legge l’ha fatta Delrio del Pd, il presidente delle Province è del Pd e il premier è del Pd, ma se le strade e le scuole non funzionano qualcuno si deve dimettere”.

In tema di elezioni comunali, il segretario del Carroccio ha affermato che “Patrizia Barbieri in testa dopo il ballottaggio è una grandissima emozione, che la Lega ha avuto il risultato che ha avuto, questa città tornerà con la Barbieri ad essere amministrata nell’interesse dei piacentini, è stata usata da qualcuno come merce di scambio a livello regionale e nazionale, l’invito è di scegliere per Piacenza restituendo interi quartieri ai cittadini e non alla malavita”.   

All’Auditorium Sant’Ilario di corso Garibaldi 17 a Piacenza ha partecipato al convegno “Cambiamo Piacenza” con il responsabile economico della Lega Nord professor Claudio Borghi.

Ad intervenire anche l’avvocato Corrado Sforza Fogliani sul tema dei rivi urbani e Consorzio di Bonifica. “E’ un discorso molto semplice di cui nessuno parla – ha affermato – il Consorzio Bonifica pensa di poter vessare i piacentini per milioni di euro solo perchè la Regione connivente consegna al Consorzio, anzichè al Comune che li reclama da oltre 30 anni, due canali diversivi che secondo loro proteggono la città dal diluvio universale che scenderebbe dai monti.

In funzione di questa manutenzione dei rivi, che costerà 80mila euro, tassano la città per milioni. E’ un buon affare, e ultimamente hanno anche superato una legge proposta dal Parlamento dal Ministro Calderoli che mirava a interrompere il meccanismo di riscossione attuale, tramite ruoli esecutivi. Ma il risultato è che non cambiato nulla: nonostante il Parlamento avesse fatto giustizia. Assurda la posizione sui rivi urbani e le responsabilità della passata amministrazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.