Architetti, Baracchi confermato presidente “Confronto con la nuova giunta” foto

Si è insediato nei giorni scorsi il nuovo Consiglio dell'Ordine degli Architetti della provincia di Piacenza che rimarrà in carica per il quadriennio 2017/2021

Più informazioni su

Si è insediato nei giorni scorsi il nuovo Consiglio dell’Ordine degli Architetti della provincia di Piacenza che rimarrà in carica per il quadriennio 2017/2021.

Confermato alla presidenza nelle elezioni di giugno Giuseppe Baracchi, che inizia così il suo secondo mandato consecutivo. Sono stati confermati alle rispettive cariche di segretario e tesoriere Matteo Faroldi e Laura Gazzola.

Nominata alla vicepresidenza Adriana Fantini, mentre i nuovi ingressi sono quelli di Loredana Mazzocchi e Carlo Ferrari.

La seconda riunione del nuovo consiglio nella sede dell’Urban Center è stata l’occasione per una presentazione ufficiale anche alla stampa. 

Il presidente Baracchi ha manifestato la volontà di proseguire il confronto con la nuova amministrazione comunale di Piacenza, mentre le linee programmatiche dell’ordine saranne decise in maniera collegiale.

“Se volessi fare una battuta – ha affermato – direi che il nostro pare essere un ordine di conservatori, visto che i nove decimi dei consiglieri che potevano essere rieletti sono stati riconfermati.

Significa che c’è stata la volontà di proseguire un percorso iniziato quattro anni fa. Gli obiettivi del futuro li decideremo insieme al consiglio e già la riunione di stasera è una base per porre le linee guida del programma. Il nostro ordine ha cercato di valorizzare la figura dell’architetto per porlo al centro del dibattito culturale e anche dello sviluppo della nostra città nella sua qualità urbana e architettonica, continueremo in questa direzione”.

“Con la nuova amministrazione comunale, come è stato con quella passata, – ha aggiunto – ci metteremo a disposizione per i dibattuti culturali sullo sviluppo della nostra città. Deve proseguire questo impegno ma vorremmo fare di più, arrivando a definire meglio i rapporti con la Soprintendenza, migliorando quelli con il Politecnico, con l’Asl e con gli altri enti interessati al territorio.

Cercheremo di migliorare anche nel campo dei concorsi, serve il progetto ma anche la sua realizzazione nel concorso, bisognerrà trovare i fondi e le possibilità, le aree a Piacenza ci sono per creare nuove opportunità di crescita”.

L’architetto Loredana Mazzocchi debutta in consiglio con questo spirito: “Il mio contributo sarà collettivo e in particolare occupandomi di compensi e contratti sarò un punto di collegamento importante con la comissione parcelle, con continuità nella collaborazione”.

La vicepresidente Adriana Fantini ha riflettuto sulla professione di architetto: “E’ una professione complessa e carica di responsabilità. Non siamo solo tecnici e consulenti ma diventiamo anche pubblici ufficiali con grandi responsabilità nella sicurezza dei cantieri. Per questo viene richiesta una competenza sempre più raffinata e una formazione continua approfondita. E per i giovani c’è spazio, perchè sono quelli che hanno un’età più avanzata che fanno fatica a tenere il passo con le rivoluzioni nelle metodologie di lavoro e con quello che il presente ci chiede”. 

La composizione del nuovo Consiglio:

Giuseppe Baracchi presidente
Adriana Fantini vice presidente
Matteo Faroldi segretario
Laura Gazzola tesoriere
Enrico De Benedetti
Carlo Ferrari (assente in foto)
Loredana Mazzocchi
Nicola Oddi
Roberto Pagani
Marta Piana
Francesco Ravera

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.