Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

Bobbio Film Fest, stasera proiezione de “L’accabadora”

Giovedì 27 invece serata evento con il premio Oscar Michel Hazanavicius e “Le redoutable”, pellicola dedicata a Jean-Luc Godard in lingua originale e sottotitoli in italiano

Giovedì 27 invece serata evento con il premio Oscar Michel Hazanavicius e “Le redoutable”, pellicola dedicata a Jean-Luc Godard in lingua originale e sottotitoli in italiano

Piacenza – Terzo appuntamento con Il Bobbio Film Festival. La rassegna, che vede la direzione artistica di Marco Bellocchio affiancato da Paola Pedrazzini, prosegue con la proiezione, domani martedì 25 luglio, del film “L’accabadora” di Enrico Pau.

L’appuntamento è al Chiostro di San Colombano a Bobbio alle 21 e 15, al termine della proiezione il regista Enrico Pau dialogherà con il pubblico.

Pellicola sospesa tra realtà e leggende popolari in una Sardegna alle prese con la seconda Guerra Mondiale, “L’accabadora” racconta la storia di Annetta, che arriva a Cagliari dalla campagna, per occuparsi della casa di una ricca famiglia.

Qui ritrova sua nipote Tecla in una casa di tolleranza, ma conosce l’angoscia dei bombardamenti ed è perseguitata dal suo passato. Annetta infatti è l’accabadora del titolo, colei che dà la buona morte a chi la desidera. Un destino al quale forse potrà sottrarsi grazie all’incontro con un giovane medico inglese.

A dare corpo e anima ad Annetta è Donatella Finocchiaro, protagonista del film insieme a Barry Ward, Sara Serraiocco, Carolina Crescentini.

Enrico Pau, classe 1956, cagliaritano doc, figlio di quel Ciccio Pau che è stato capitano del Cagliari negli anni ’40, ha esordito nella regia nel 1996 con il cortometraggio “La Volpe e l’Ape”. Tra le sue altre opere segnaliamo il documentario “Storie di pugili”, seguito da “Pesi leggeri”, il suo esordio nel cinema, cui ha seguito “Jimmy della Collina” nel 2006. “L’accabadora” è il suo ultimo lungometraggio.  

Il Bobbio Film Festival continua mercoledì 26 luglio, con “Le ultime cose” di Irene Dionisio, mentre giovedì 27 luglio è la volta della serata evento con il regista Michel Hazanavicius, premio Oscar nel 2012 per “The Artist”. Insieme alla moglie, l’attrice Bérénice Bejo, presenta in anteprima nazionale il suo ultimo film “Le redoutable”, opera dedicata a uno degli esponenti principali della Nouvelle Vague, Jean-Luc Godard. La pellicola, in concorso durante l’ultimo Festival di Cannes, sarà proiettata in lingua originale con i sottotitoli in italiano.

Venerdì 28 luglio sarà proiettato “Fai bei sogni”, ultima pellicola di Marco Bellocchio, con Valerio Mastandrea, Bérénice Bejo, Guido Caprino. Si prosegue sabato 29 luglio, con “La stoffa dei sogni”, di Gianfranco Cabiddu, domenica 30 luglio sarà proiettato “Cuori Puri”di Roberto De Paolis.

Sarà invece dedicata a “Fare Cinema”, il progetto di formazione cinematografica ideato da Marco Bellocchio, la serata del 31 luglio, mentre martedì 1 agosto sarà proposto “Falchi” di Toni D’Angelo. “I figli della notte” di Andrea De Sica verrà proiettato il 2 agosto, mentre “Tutto quello che vuoi” di Francesco Bruni (3 agosto) e “Naples ‘44” di Francesco Patierno (4 agosto) precedono la chiusura del 5 agosto, con la proiezione della versione restaurata di “Blow up”, capolavoro di Michelangelo Antonioni e cerimonia di premiazione del festival.

Il Bobbio Film Festival vede il sostegno e la collaborazione dell’Associazione Marco Bellocchio e al sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione Emilia Romagna, Provincia di Piacenza, Comune di Bobbio, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Camera di Commercio di Piacenza.

Per informazioni e acquisto biglietti: www.bobbiofilmfestival.it www.comune.bobbio.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.