Quantcast

Nuoto, la Vitto agli Italiani di Roma con sette atleti

Da questi campionati, ogni anno, escono giovani atleti che vanno a rinverdire i ranghi della Nazionale italiana, proprio come è successo in questi ultimi mesi a Giacomo Carini, che a Roma gareggerà pur non avendo ancora smaltito del tutto la fatica

Più informazioni su

Piacenza, 31 luglio 2017 – Sette atleti della Vittorino da Feltre scenderanno in vasca da domani allo Stadio del nuoto di Roma per i campionati che assegneranno i titoli tricolori delle categorie Junior, Cadetti e Senior.

La nutrita pattuglia biancorossa – guidata dai tecnici Gianni Ponzanibbio, Emanuele Merisi e Gianluca Parenzan – sarà composta da Giacomo Carini (Cadetti), Alberto Zangrandi e Leonardo Bricchi (Junior), Alessia Ruggi, Camilla Tinelli, Alessia Bianchi e Alice Fusto, tutte della categoria Cadette.

Giacomo Carini, reduce dalle gare dei Mondiali di Budapest, scenderà in vasca nei 50, 100 e 200 farfalla; dopo le prove tricolori il nuotatore piacentino sarà impegnato con la Nazionale italiana in un quadrangolare internazionale che, alla piscina del Foro Italico, vedrà in gara anche Stati Uniti, Australia e la squadra del “Resto del mondo”, e a conclusione di questo meeting parteciperà, sempre con gli azzurri, ad un collegiale ad Ostia in vista delle Universiadi di Taipei (Cina) che si svolgeranno dal 19 al 30 agosto.

Leonardo Bricchi gareggerà ai tricolori di Roma nei 100 e 200 dorso e nei 200 misti, mentre Alberto Zangrandi scenderà in vasca nei 50 e nei 100 rana. Alessia Ruggi sarà impegnata nei 100, 200 e 400 stile libero e nei 50 farfalla, Camilla Tinelli e Alessia Bianchi nei 50, 100 e 200 dorso, mentre Alice Fusto gareggerà nei 50, 100 e 200 rana; le quattro nuotatrici biancorosse scenderanno in vasca anche nelle staffette 4 x 100 stile libero e 4 x 100 misti.

“E’ un impegno agonistico a cui teniamo molto – sottolinea Ponzanibbio – e che già da diversi anni ci vede tra le squadre giovanili più medagliate d’Italia grazie ai nostri atleti che continuano ad allenarsi e a gareggiare con grande impegno e passione. Ogni anno il livello qualitativo di questa manifestazione cresce continuamente, per questo diventa sempre più difficile confermarsi ad alti livelli.

Da questi campionati, ogni anno, escono giovani atleti che vanno a rinverdire i ranghi della Nazionale italiana, proprio come è successo in questi ultimi mesi a Giacomo Carini, che a Roma gareggerà pur non avendo ancora smaltito del tutto la fatica accumulata nelle gare dei Mondiali di Budapest.

Tra l’altro, proprio Carini è atteso da un mese di gare e di allenamenti intensissimo, dato che nello spazio di due settimane, dopo gli Italiani, dovrà difendere i colori azzurri in due diverse manifestazioni internazionali che, sicuramente, gli permetteranno di dimostrare ancora una volta il suo valore e le sue notevoli capacità tecniche”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.