Quantcast

“Preleva” cellulari per 2mila 500 euro. Quinto arresto a Monticelli

Il fatto è accaduto ieri mattina nella stessa ditta dove solo sette giorni fa era finito in manette un 29enne, e nelle settimane precedenti altri tre lavoratori, tutti accusati di furto. 

Nasconde in una busta tre cellulari e poi cerca di occultarli nel controsoffitto dello spogliato dell’azienda di Monticelli (Piacenza), ma viene sopreso e arrestato.

Il fatto è accaduto ieri mattina nella stessa ditta dove solo sette giorni fa era finito in manette un 29enne, e nelle settimane precedenti altri tre lavoratori, tutti accusati di furto. 

In questo caso a far scattare l’allarme sono stati alcuni addetti alla vigilanza, i quali hanno notato un dipendente che faceva passare una busta imbottita sotto la rete che circonda il perimetro di sicurezza, eludendo così i controlli, per poi recuperarla in un secondo tempo e portarla negli spogliatoi.

I vigilanti l’hanno tenuto d’occhio, fino all’arrivo dei carabinieri di Caorso e Monticelli, informati dell’accaduto.

Nella busta che il lavoratore aveva cercato di occultare negli spogliatoi, hanno trovato tre smartphone prelevati da un pacco in transito nell’azienda logistica, per un valore complessivo di 2mila 500 euro.

Per l’uomo, un 54enne di Monticelli con precedenti specifici, è scattato l’arresto. E’ comparso in tribunale dove ha richiesto i termini a difesa e in attesa della prossima udienza è stato sottoposto all’obbligo di firma alla polizia giudiziaria. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.