Quantcast

Rugby, Rapone completa il “pacchetto di mischia” dei Lyons

Rapone arriva ai Lyons dopo due stagioni di Eccellenza trascorse nel Mogliano Rugby a cui era approdato dopo la consistente esperienza in serie A1 con la maglia della Pro Recco, culminata con la finale persa proprio contro i Lyons

Più informazioni su

La campagna acquisti della Sitav Rugby Lyons (Piacenza) prosegue con l’arrivo del pilone destro, classe 1991, Mirko Rapone, che andrà a completare il pacchetto di mischia bianconero ricoprendo uno dei ruoli più delicati.

Rapone arriva ai Lyons dopo due stagioni di Eccellenza trascorse nel Mogliano Rugby a cui era approdato dopo la consistente esperienza in serie A1 con la maglia della Pro Recco, culminata con la finale persa proprio contro i Lyons.

Pilone destro con una buona tecnica individuale, Mirko è cresciuto nel Rugby Segni per poi vestire le maglie del Rugby Parma, dei Crociati (con cui ha vinto lo scudetto Under 20 nel 2011), del L’Aquila e del Rugby Firenze. Il neobianconero vanta inoltre diverse convocazioni con le Nazionali italiane Under 19 e Under 20.

Si tratta quindi di un innesto importante che si candida a rivestire un ruolo significativo nella rincorsa bianconera all’Eccellenza.

Secondo il direttore sportivo Claudio Deltrovi, Rapone è l’uomo giusto per la mischia bianconera: «Mirko è l’ultimo tassello che mancava per renderci competitivi. Per due stagioni il ruolo di pilone destro era stato ricoperto da stranieri e in questo momento avevamo a disposizione Matteo Salerno e Angelo Cò, al rientro da una lunga assenza.

L’arrivo di Mirko va quindi a completare la rosa e risulta fondamentale per avere una mischia competitiva e autorevole per questo campionato e in prospettiva futura. Cresciuto con maestri del calibro di Manuel Ferrari e Franco Properzi, è un giocatore abile in mischia ordinata e nel gioco aperto.

Si è detto entusiasta di questa nuova avventura con noi e inoltre – aggiunge Deltrovi strizzando l’occhio – deve ancora farsi perdonare l’ultima mischia dello scorso anno che ha fatto nascere l’azione con cui il Mogliano ci ha battuti e condannati alla retrocessione.»

Soddisfatto per l’arrivo a Piacenza è lo stesso Mirko Rapone: «Sono contentissimo per la scelta che ho fatto. Conosco bene la squadra che ho affrontato per anni da avversario nella Pro Recco e poi nel Mogliano. È una società solida sia come struttura che come idee, e ha il progetto ben chiaro di tornare in Eccellenza. Per quanto mi riguarda farò tutto quello che posso per permettere alla squadra di raggiungere questo obiettivo ambizioso.»

Mirko Rapone, nato a Colleferro (Roma) il 16/12/1991, altezza: 188 cm; peso: 124,8 kg (Pilone destro)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.