Turismo e cooperative di comunità, due bandi del Gal per 650mila euro

Il Gruppo di Azione Locale – GAL – è il soggetto previsto dai regolamenti dell'Unione Europea per la gestione a livello locale dei programmi di sviluppo delle aree rurali.

Più informazioni su

AL VIA I PRIMI DUE BANDI PUBBLICI DEL GAL DEL DUCATO PER 650.000 EURO – La nota stampa

Il Gruppo di Azione Locale – GAL – è il soggetto previsto dai regolamenti dell’Unione Europea per la gestione a livello locale dei programmi di sviluppo delle aree rurali.

Nelle aree appenniniche del parmense e del piacentino persiste una oggettiva difficoltà a strutturare l’offerta turistica per il mercato.

La quasi totale assenza di operatori professionali di incoming turistico costituisce un limite per questi territori e rende il comparto turistico appenninico debole in termini economici.

Il GAL del Ducato lancia pertanto uno specifico bando pubblico indirizzato ad agire su tale debolezza, sostenendo lo sviluppo e la nascita di imprese professionalizzate, in grado cioè di costruire, commercializzare e gestire prodotti turistici del territorio indirizzati a target mirati. In particolare l’avviso pubblico è rivolto a: agenzie di viaggio, imprese di informazione turistica, guide e accompagnatori turistici, imprese di prenotazione e altre attività di assistenza turistica, tour operator.

Il contributo pubblico può arrivare al 50% delle spese massime ammissibili che ammontano a 80.000 euro, ovvero spese per l’acquisizione di attrezzature informatiche e software per l’attività d’ufficio; personale; consulenze specialistiche per la costruzione e la gestione di prodotti turistici; organizzazione di eventi di lancio e promozione dei prodotti turistici; partecipazione a fiere, workshop e BtoB; creazione di siti web promo-commerciali; acquisto di spazi pubblicitari su stampa nazionale e internazionale; partecipazione a programmi televisivi specializzati nel turismo; organizzazione e realizzazione di tour promozionali; progettazione e realizzazione di campagne pubblicitarie su canali tradizionali e su Internet; inserimento in cataloghi turistici, progettazione e realizzazione di materiali promozionali.

La dotazione finanziaria complessiva del bando è di 500.000 euro.

Il secondo avviso pubblico del GAL del Ducato co-finanzia il rafforzamento di “cooperative di comunità” in grado di mantenere vive e di valorizzare le collettività locali, prendersi cura del territorio in cui operano, di svolgere una funzione più generale di servizio utile alla popolazione che abita e risiede stabilmente o temporaneamente nei 59 Comuni dell’alta collina e montagna parmense e piacentina (ovvero la cosiddetta area ‘Leader’ del GAL del Ducato).

Il bando intende promuovere “cooperative di comunità” – strumento a elevato grado di innovazione sociale finalizzato, tra l’altro, a generare nuova occupazione – anche attraverso un loro ingresso in nuovi spazi di mercato, in particolare in quello dell’accoglienza e dei servizi turistici, introducendo forme di turismo in grado di favorire una migliore fruizione del territorio e delle sue peculiarità naturalistiche, storiche, culturali, ecc.

Chi può partecipare al bando? Le cooperative, costituite ai sensi degli articoli 2511 e seguenti del Codice civile, iscritte all’Albo delle cooperative e i cui soci siano almeno al 51% persone fisiche residenti nei Comuni dell’area ‘Leader’ del GAL del Ducato, che operino secondo una logica di “cooperativa di comunità”. 

La dotazione finanziaria totale del bando è di 150.000,00 euro per: opere edili, murarie e impiantistiche necessarie all’adeguamento/miglioramento/riqualificazione o rinnovo di strutture finalizzate all’offerta ricettiva e/o delle strutture in cui si esercitano attività di commercio al dettaglio in sede fissa e pubblici esercizi, nonché le relative spese di progettazione, direzione lavori e collaudo.

L’acquisto di nuove attrezzature e nuovi macchinari, arredi, attrezzature informatiche e software funzionali all’attività, materiali di informazione e spese promozionali, consulenze.

Saranno finanziati interventi per un massimo di 50.000 euro di spese ammissibili, nella misura del 60% a fondo perduto.

* * *
In entrambi i casi, le domande vanno presentate, entro il 16 ottobre 2017, utilizzando il Sistema Informativo Agrea (SIAG), secondo le procedure, le modalità e la modulistica indicate dall’Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura (AGREA) per l’Emilia-Romagna, disponibili sul sito http://agrea.regione.emilia-romagna.it.

I due bandi integrali sono scaricabili da: http://galdelducato.it/bandi/

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.