Quantcast

A Castelnuovo Fogliani omaggio a Verdi, Rossini, Donizetti

Il secondo dei tre appuntamenti del Festival del Castello è fissato per venerdì 25 agosto, alle ore 21,30, con Roberto De Candia, baritono – Giuliana Gianfaldoni, soprano – Roberto Barrali, pianoforte.

Promosso e organizzato dal  Comune di Alseno, con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano e il sostegno dell’Istituto G. Toniolo di Studi Superiori  (ente fondatore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore), delle associazioni locali ProLoco e ANSPI Castelnuovo Fogliani e della ditta FT System di Alseno, il Festival del Castello è giunto alla terza edizione.

Il secondo dei tre appuntamenti del Festival del Castello è fissato per venerdì 25 agosto, alle ore 21,30, con Roberto De Candia, baritono – Giuliana Gianfaldoni, soprano – Roberto Barrali, pianoforte.

Una notte di puro InCanto in un contesto suggestivo e romantico, nella corte giardino, a Villa Sforza Fogliani nella frazione di Castelnuovo Fogliani ad Alseno, nell’ambito della quindicesima edizione della rassegna Musica in Castello con un ampio repertorio dedicato a Verdi, Rossini, Donizetti.

Lo interpretano magistralmente, attesissimi, il baritono Roberto De Candia e la soprano Giuliana Gianfaldoni accompagnati al pianoforte dal maestro Roberto Barrali.

C’è attesa, dunque, per ascoltare De Candia, un baritono dalla storia particolare: ha debuttato a Cagliari come professionista nel 1990, a ventidue anni, reduce da vincitore del concorso di Spoleto. L’ente lirico lo chiamò per sostituire il baritono che si era ammalato un mese prima delle prove della Manon Lescaut. Ebbe come madrina Raina Kabaivanska e fu un successo. Dopo il debutto cagliaritano, per il giovanissimo De Candia ci sono state molte opportunità di fare da cover a baritoni del calibro di Leo Nucci, Paolo Coni, Alessandro Corbelli, con i quali poi ha recitato. Allievo di Bruscantini, Roberto de Candia, voce celebrata a livello internazionale, è regolarmente ospite del Rossini Opera Festival e del Teatro alla Scala. Ha cantato canta Dulcamara (Elisir d’amore) al Carlo Felice di Genova, al Metropolitan di New York per Cyrano de Bergerac di Alfano e al Teatro Regio di Parma per Falstaff.
Sarà splendida occasione anche per ascoltare Giuliana Gianfaldoni, reduce quest’anno dal successo Bolero & Carmina Burana, per Musart Festival nell’Estate Fiorentina, lo scorso anno dalla stagione lirica del Teatro di Sassari sempre convincente, anche sul piano recitativo, oltre che per il bel canto.
Roberto Barrali – che ha studiato presso i Conservatori di Musica “A. Boito” di Parma e “V. Bellini” di Palermo – ha un’intensa attività concertistica come Maestro Accompagnatore di Cantanti Lirici e solista in varie città italiane ed ha collaborato come pianista accompagnatore con importanti fondazioni teatrali ed enti lirici esibendosi in prestigiosi luoghi quali: Teatro Regio di Parma (Festival Verdi con Leo Nucci, Giacomo Prestia, Marcelo Alvarez, Daniela Dessì, Fabio Armiliato, Norma Fantini e Concerto “Parma canta per la SLA” con Michele Pertusi, Marco Spotti, Enrico Giuseppe Iori, Luca Salsi, Romano Franceschetto, Lucetta Bizzi, Paola Sanguinetti, Franco Federici, Mauro Biondini), Teatro Farnese, Auditorium del Carmine e Auditorium Paganini di Parma; Teatro Verdi di Busseto, Casa Natale di G. Verdi di Roncole Verdi; Teatro Bibbiena di Mantova; Teatro “A. Bonci” di Cesena; “Museo Casa Puccini” di Torre del Lago, Teatro Carcano di Milano, Galleria Vittorio Emanuele II di Milano, Museo del Novecento, Teatro Massimo, Teatro Politeama Garibaldi e Amici della Musica di Palermo.

L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo e sarà ad ingresso gratuito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.