Quantcast

Barcellona si riprende la vita “Qui abituati a reagire” IL RACCONTO e LE FOTO foto

Grande manifestazione contro il terrorismo a Barcellona, PiacenzaSera.it ha chiesto a Bianca Menzani, 18enne di Piacenza, di raccontarci il corteo

Più informazioni su

Nel sabato pomeriggio della grande manifestazione contro il terrorismo a Barcellona, con circa mezzo milione di persone che hanno sfilato nella città ferita dell’attentato di dieci giorni fa, PiacenzaSera.it ha chiesto a Bianca Menzani, 18enne di Piacenza rimasta nella capitale catalana, di raccontarci la mobilitazione.

Bianca, che era arrivata a Barcellona proprio nel giorno della strage sulle Ramblas, ha deciso di non interrompere la sua vacanza studio.

Insieme ad altri coetanei, sabato pomeriggio, ha sfilato per le strade mescolandosi alla folla che ha voluto riappropriarsi dello spazio pubblico contro la paura e il terrore.

Le sue foto e le sue parole ci raccontano quanto è accaduto. Bianca rientrerà a Piacenza nelle prossime ore.

Due chilometri di Passeig de Gracia, via che attraversa tutto l’Eixample, riempiti di persone di tutte le età e tutte le nazionalità. Bandiere catalane e spagnole sventolano sopra le nostre teste insieme a centinaia di cartelloni “No tenim por” (Non abbiamo paura in catalano ndr).

Quattro signore anziane dietro di noi hanno cartelli “no alla islamofòbia” e mi hanno spiegato che è normale per gli spagnoli reagire in modo attivo e partecipativo a episodi come quello di giovedì scorso, data la larga esperienza che hanno in fatto di terrorismo

In questi giorni a Barcellona ho ritrovato quello che diceva la signora di prima, ovvero che la città si è ripresa completamente in poco tempo… Non è stata la reazione di Parigi che è rimasta bloccata per diverso tempo, qui le persone non hanno avuto paura di ritornare per le strade e di lottare contro la violenza: “la millor resposta la pau” o “no a la islamofòbia”

A Piacenza torno con il ricordo di una città in cui la diversità non è solo tollerata, ma anche accettata. È la città più multietnica e aperta che abbia mai visitato, e credo che in questo stia la sua forza, come si è potuto vedere oggi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.