Quantcast

Baseball, il biancorosso Riccardo Paolini ai mondiali U18

L'atleta biancorosso, in possesso di doppio passaporto italiano e venezuelano, corona con questa convocazione una stagione esaltante nel corso della quale ha disputato il Campionato di A Federale con Collecchio ed il Campionato giovanile U18 con l'Euroacque Piacenza. 

Più informazioni su

L’interbase dell’Euroacque Riccardo Paolini è entrato ufficialmente nei 20 che comporranno la Nazionale U18 che dall’1 al 10 settembre parteciperà ai Mondiali U18 di Thunder Bay, Ontario, in Canada.

L’atleta biancorosso, in possesso di doppio passaporto italiano e venezuelano, corona con questa convocazione una stagione esaltante nel corso della quale ha disputato il Campionato di A Federale con Collecchio ed il Campionato giovanile U18 con l‘Euroacque Piacenza.

Le sue prestazioni non sono passate inosservate e fin dai primi try-out lo staff degli azzurrini lo ha tenuto nella massima considerazione fino ad inserirlo nella lista per Thunder Bay. Paolini non sarà l’unico piacentino della spedizione in quanto dello staff tecnico fa parte Gianluca Marenghi, per tante stagioni giocatore prima e tecnico poi del Piacenza ( sotto la sua guida arrivò lo Scudetto 2013 di IBL2).

E proprio a lui abbiamo chiesto un parere sul giovane talento italo-venezuelano: ” Posso dire che Riccardo è stata le vera rivelazione in questa Nazionale. Ho potuto seguirlo da vicino anche in campionato in quanto ero coach del Collecchio e devo ammettere che la sua continuità di rendimento ha finito per impressionarmi. Sarà interessante valutarlo in un contesto così qualificato come un Mondiale dove si giocherà tutti i giorni a ritmi alti.

Riccardo mira ad una carriera professionistica ed in questa ottica per lui questa rassegna iridata potrà rappresentare una importante vetrina”. Nella storia biancorossa Paolini è il terzo a vestire la casacca azzurra dell’U18: il primo fu Simone Cammi nel 2000 quando partecipò ad Edmonton (Canada) al Mondiale mentre Niccolò Loardi vinse nel 2009 l’Europeo in Germania ( fu lanciatore partente e vincente nella finale di Bonn).

A Thunder Bay l’Italia è inserita nel Gruppo A ed esordirà l’1 settembre contro Nicaragua. Nei giorni successivi le avversarie saranno nell’ordine Australia, Taiwan, Canada e Corea del Sud. Nell’altro Gruppo figurano Giappone, Stati Uniti ( campioni uscenti), Cuba, Messico, Olanda e SudAfrica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.