Quantcast

Calciomercato: le ultime su Bologna e Sassuolo

Più informazioni su

Manca oramai pochissimo per l’inizio ufficiale della nuova stagione di Serie A, anche se il mercato andrà avanti fino a fine di agosto, dunque le rose delle squadre sicuramente accoglieranno e cederanno nuovi e vecchi giocatori.

Anche le emiliane stanno consumando in questo periodo i loro ultimi colpi di mercato, per puntare ad una salvezza tranquilla, e forse anche a qualcosa di più.

Colpi che potremo vedere solo sulle pay tv come Mediaset Premium, che offre anche la possibilità di guardare online le partite di calcio grazie a Premium Play.

Oggi, infatti, i tifosi che utilizzano le piattaforme streaming sono sempre più diffusi in Italia, dato che consentono di godersi le partite della squadra del cuore e qualsiasi altro sport anche su mobile.
 
Calciomercato Bologna: cosa sta succedendo?
Il Bologna non viene da una stagione esaltante, anche per via di qualche infortunio di troppo e di una quadra che purtroppo non è arrivata.

Ed ecco perché la dirigenza sta cercando di rinnovare i settori chiave dei rossoblù, cercando di dare maggiore peso offensivo e puntellando una difesa che lo scorso campionato si è dimostrata ballerina, per usare un eufemismo.

In particolare davanti, il Bologna sta puntando alla freschezza e all’esperienza, dato che si cercano due punte: Palacio e Cutrone. L’argentino, svincolatosi dall’Inter, sta valutando le proposte e non è escluso che possa accettare la corte bolognese, andando dunque ad aggiungere un valore notevole per una provinciale che possa alzare un po’ l’asticella degli obiettivi.

Il centro dell’attacco, invece, lo si vorrebbe affidare al giovanissimo Cutrone, messosi in luce in questo pre-campionato con la maglia del Milan: dato il probabilissimo arrivo di una punta di peso internazionale, è presumibile che a Cutrone verrà concessa una stagione in prestito per maturare.

Infine, attenzione all’occasione Dionisi.
 
Calciomercato Sassuolo: quali sono le novità?

Il Sassuolo non ha un gran bisogno di fare mercato, soprattutto perché – a differenza di squadre come l’Atalanta – è riuscita a difendere la quasi totalità dei propri gioielli, fatta eccezione per Defrel, voluto fortemente dal neo allenatore giallorosso Di Francesco (ex Sassuolo, appunto).

Per questa ragione, la probabile permanenza di Berardi con un adeguamento corposo dello stipendio sarebbe visto come un vero colpo, così come la permanenza di Falcinelli e Politano, altri talenti neroverdi. Nel caso il secondo dovesse essere ceduto, il Sassuolo probabilmente riempirà la casella mancante in attacco con Diego Farias (attualmente al Cagliari).

Ma anche in questo caso, non mancano altre suggestioni, di maggior prestigio o di maggiore prospettiva: ci riferiamo nello specifico a Pavoletti (poco impiegato a Napoli) e a Favilli, giovanissimo talento dell’Ascoli sul quale, però, pare che si siano già fiondate le big italiane, facendo schizzare il prezzo del cartellino al di là delle possibilità del Sassuolo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.