Il Po ricorda, nel fine settimana otto live e 4 dj set sul lungo fiume foto

Venerdì 25 e sabato 26 agosto sull'argine del fiume torna la musica con la seconda edizione di Monster of Orzorock, la creatura nata lo scorso anno dalla collaborazione tra Arti e Pensieri e Orzorock Music

Sulle rive di Piacenza del Grande Fiume nel prossimo fine settimana torna “Il Po ricorda“.

Il festival organizzato da Arti e Pensieri da cinque anni promuove forme di fruizione attiva del paesaggio fluviale allo scopo di rilanciare la centralità del Po nella vita della città, innanzitutto per ricreare un’abitudine a frequentare il fiume, ma anche per riscoprire il senso di un luogo che si trova ai margini dello spazio urbano e che oggi risulta avulso, quasi estraneo.

Dopo l’apertura della manifestazione, lo scorso giugno, con la proiezione del film ‘Bella e perduta’ nel Teatro di Paglia allestito sul lungofiume in collaborazione con Cinemaniaci Arci e dopo il secondo appuntamento della rassegna il 23 giugno con la presentazione a Palazzo Farnese del restauro della splendida Sfinge alata di età romana, l’associazione Arti e Pensieri torna sul Lungo Po con una due giorni ricchissima di eventi.

L’argine del nostro fiume vedrà infatti il ritorno della musica con la seconda edizione di Monster of Orzorock, la creatura nata lo scorso anno dalla collaborazione tra Arti e Pensieri e Orzorock Music, la realtà che da 20 anni dà vita al Festival omonimo sulle rive del Trebbia a Gragnano e che già lo scorso settembre era scesa alla foce per rigenerarsi nelle acque del Grande Fiume.

La novità di quest’anno è la ‘fratellanza’ con i festival targati Associazione CrowsE20 di Pietro Corvi: Tendenze e XNL che permetterà, insieme alla direzione artistica di Orzorock, curata da Gabriele Finotti, l’avvicendarsi di ben 8 live e 4 dj set nelle due serate del venerdì 25 e sabato 26 agosto.

Il Po ricorda, fin dalla sua prima edizione 2013, ha impiegato la musica tra i tanti mezzi espressivi utilizzati per avvicinare un pubblico il più vasto possibile al Po. Anche per questo weekend di fine agosto, dunque, non mancheranno altre forme di intrattenimento e racconto, tutte finalizzate  al recupero del legame ancestrale con il fiume: il pubblico potrà infatti partecipare gratuitamente, già dal pomeriggio, adimostrazioni di canottaggio, conversazioni curate da esperti, spettacoli teatrali, bicitour, navigazioni fluviali, performance e laboratori di street art, mostre, visual show.

Tema conduttore: il fiume come mostro che attrae e fa paura per la sua forza terrifica ma che, come tutti i draghi addormentati, custodisce storie meravigliose e segrete.

Dall’aperitivo in poi, stand gastronomici con birre, bibite, cocktail e streetfood costelleranno il Lungo Po.

PROGRAMMA

VENERDì 25 AGOSTO

– ore 17:dimostrazioni ed esibizioni di canottaggio a cura dei ragazzi della Scuola Canottieri Vittorino da Feltre, reduci da un bel bottino di medaglie al Festival dei Giovani sulle acque del lago di Pusiano in provincia di Como, la principale e più importante gara giovanile del calendario remiero italiano. Il loro istruttore, Paolo Michelotti, ci condurrà inoltre in un affascinante viaggio alla scoperta della storia delle imbarcazioni fluviali e delle tecniche di voga.

– dalle 17 al tramonto sarà possibile vivere la meravigliosa esperienza di vedere la città dal fiume grazie alle navigazioni sul Po con il Gommone Club di Ezio Trasciatti.

– Durante tutta la giornata si potrà assistere alla performance artistica di Filippo Garilli che nella 2 giorni del festival si dedicherà alla realizzazione di un disegno a tema ‘mostruoso’ sulla struttura a quattro piloni in cemento che campeggia sul lungofiume. Tra le 17 e le 20, bambini e adulti potranno cimentarsi con bombolette e colori nei laboratori di street art condotti dall’artista piacentino che metterà a disposizione, oltre alla creatività, anche la sua esperienza in campo didattico, maturata in collaborazione con le scuole.

– Mostra en plein air con le creature ‘mostruose’ di Emilio Solenghi / Emx

– Dalle ore 21 in punto _ LIVE con: Otherside (rock made in Piacenza), Lawyer Beaters (punk rock piacentino), Thunder Bomber (fuzz punk rock’n’roll da Mantova), Bravi Tutti (punk sociodemenziale da Piacenza)

– after concert: deejaying by Piè Uccelli vs La Nuit

 SABATO 26 AGOSTO

– ore 16, bicitour con Fiab alla scoperta dei luoghi più significativi del rapporto tra Piacenza e il suo fiume, seguendo il percorso ‘Piacenza e il Po’ sulla app ‘Piacenza’. Il tour partirà da Palazzo Farnese e attraverserà vari punti d’interesse tra cui: San Sisto, Porta Borghetto, monumento ai Pontieri,Torrione Fodesta, centrale Portaluppi. Le varie tappe saranno accompagnate dai racconti degli esperti dell’Associazionee il tour culminerà alle 19 sul lungo Po, non prima di una sosta rigenerante all’Impianto idrovoro Finarda con visita guidata e spettacolo teatrale di e con Lorenzo Bonazzi: un divertente momento ludico-didattico offerto dal Consorzio di Bonifica di Piacenza per sensibilizzare le nuove generazioni sulla necessità della tutela ambientale in relazione ai cambiamenti climatici e all’urbanizzazione.

– dalle 17.30 al tramonto sarà possibile vivere la meravigliosa esperienza di vedere la città dal fiume grazie alle navigazioni sul Po con il Gommone Club

– Durante tutta la giornata si potrà assistere alla performance artistica di Filippo Garilli che nella 2 giorni del festival si dedicherà alla realizzazione di un disegno a tema ‘mostruoso’ sulla struttura a quattro piloni in cemento che campeggia sul lungofiume. Tra le 17 e le 20, bambini e adulti potranno cimentarsi con bombolette e colori nei laboratori di street art condotti dall’artista piacentino che metterà a disposizione, oltre alla creatività, anche la sua esperienza in campo didattico, maturata in collaborazione con le scuole.

– Mostra en plein air con le creature ‘mostruose’ di Emilio Solenghi / Emx

– Dalle ore 21 in punto _ LIVE con: La Malora (rock d’autore da Acqui Terme), White Mosquito (alt-rock italiano da Genova), Quiet Sonic (rock da Piacenza), The Brokendolls (furioso garage punk’n’roll da Verona)

– after concert : XNL Festival preview by: Rorschach – Visual Project (visual / 3D mapping), teeeeepeeeee aka Kevin Rizzo live_set, Tincan aka Giovanni Lombardi dj_set

Ingresso libero

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.