Quantcast

La Vigor Carpaneto rifà la “casa”. I lavori al San Lazzaro FOTO foto

La società del presidente Giuseppe Rossetti ha realizzato una serie di interventi, alcuni richiesti dalla Lega nazionale dilettanti per ottenere l’omologazione dell’impianto di gioco, altri per rendere più bello e fruibile il centro sportivo.

Nuovo anno, nuova categoria e anche strutture più belle e funzionali.

La Vigor Carpaneto 1922 si appresta a vivere la prima, storica avventura in serie D e lo fa rinnovando non solo la rosa e la società, ma anche le strutture sportive. In questi giorni, infatti, sono terminati i lavori al centro sportivo “San Lazzaro” di Carpaneto, la “casa” dei biancazzurri tra partite e allenamenti.

La società del presidente Giuseppe Rossetti ha realizzato una serie di interventi, alcuni richiesti dalla Lega nazionale dilettanti per ottenere l’omologazione dell’impianto di gioco, altri per rendere più bello e fruibile il centro sportivo.

L’importo complessivo dei lavori ammonta a 25mila euro, con il contributo del Comune di Carpaneto per la parte di rifacimento della recinzione del campo sportivo principale che ospiterà le partite della prima squadra (serie D) e degli Juniores nazionali.

Ottemperando ai regolamenti della nuova categoria (la Vigor è neopromossa dopo la vittoria nello scorso campionato di Eccellenza), è stato realizzato inoltre il settore ospiti con una tribuna dedicata, oltre all’installazione di un cancello lungo il sentiero che dall’ingresso va agli spogliatoi per dividere l’accesso del pubblico da quello per squadre e arbitri.

Altri cinque cancelli, inoltre, regoleranno i vari accessi nell’impianto. Per quanto riguarda il terreno di gioco, ne sono state aumentate le dimensioni, sia in lunghezza sia in larghezza, pur disponendo già in precedenza delle misure richieste per partecipare al campionato di serie D. Inoltre, è stata riqualificata l’area-panchine.

Campo principale, ma non solo. La riqualificazione è stata attuata a 360 gradi, con l’asfaltatura dei piazzali e delle aree tra gli spogliatoi e i campi, oltre alla costruzione degli spogliatoi e dei servizi igienici a supporto del secondo campo e alla realizzazione della rampa d’accesso a favore dei portatori di handicap.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.