Quantcast

Svegliata dal ladro che prende la bici e poi forza un’auto. Arrestato

 In manette un 31enne marocchino, arrestato nella notte in via Mazzoni a Piacenza per furto in abitazione aggravato

Più informazioni su

Svegliata nella notte dal ladro che prende la bici e poi forza un’auto. In manette per furto in abitazione aggravato è finito un 31enne marocchino, bloccato nella notte in via Mazzoni a Piacenza.

L’intervento delle volanti della polizia è scattato intorno alle 4 del 22 agosto, grazie alla segnalazione di una residente della zona. 

La donna è stata svegliata improvvisamente da alcuni rumori in arrivo dalla strada.

Si è affacciata alla finestra e ha visto un soggetto scavalcare il cancello dell’abitazione di fronte e poi trascinare una bicicletta, munita di lucchetto, in direzione di via Crescenzi Romani.

Una scena più che sospetta, che l’ha spinta a contattare immediatamente il 113.

Nel frattempo ha visto l’uomo tronare sui suoi passi e forzare la portiere di una Seat Ibiza, parcheggiata lungo la strada e proprietà di un’altra cittadina, per poi avvicinarsi nuovamente al cancello della prima abitazione.

Lì è stato sorpreso dagli agenti, intervenuti sul posto.

Il 31enne, domiciliato nel bolognese e con precedenti specifici, ha detto di non aver fatto nulla, ma i poliziotti hanno seguito le indicazioni della cittadina, trovando la biciletta rubata nascosta in una siepe di via Crescenzi Romani.

La proprietaria, informata dell’accaduto, ha spiegato di aver riposto la due ruote in un deposito chiuso, che come evidenziato dagli accertamenti era stato a sua volta forzato forzato.

Inoltre anche la portiera della vettura presentava evidenti segni di scasso e addosso allo straniero è stata rinvenuta una torcia che si trovava nell’auto. 

Il soggetto è stato quindi arrestato e oggi comparirà in tribunale per il processo per direttissima.

La Questura ha sottolineato l’importanza della collaborazione dei cittadini con le forze dell’ordine, che anche in questo caso ha consentito loro d’intervenire tempestivamente ed assicurare il responsabile alla giustizia.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.