Valtidone Fest, a Pecorara arrivano i Funk Off

La più celebre Funky Marchin' Band italiana, con oltre 700 concerti in 17 anni di attività, fa tappa venerdì sera in Piazza XXV Aprile

Più informazioni su

Grande attesa per il concerto del Val Tidone Festival di venerdì 4 agosto in Comune di Pecorara: alle ore 21.15, in Piazza XXV Aprile arrivano infatti i Funk Off, la più celebre Funky Marchin’ Band italiana.

Con oltre 700 concerti in 17 anni di attività, i Funk Off non solo sono la prima funky marchin’ band italiana, ma hanno anche dato un senso nuovo alla parola Marchin’ Band nel nostro paese, legando a quest’accezione un tipo di musica che unisce il groove della black music ad arrangiamenti di tipo jazzistico, con stile e gusto melodico italiano, oltre che a movimenti e coreografie di grande impatto visivo ed emotivo.

Nati nel 1998 da un’idea di Dario Cecchini, dopo una intensa attività live arrivano all’attenzione dei responsabili di Umbria Jazz. Voluti nel 2003 come ospiti in occasione del trentennale di Umbria Jazz, hanno colorato e riempito di energia di Funk e Soul, Jazz e R&B le strade di Perugia, approdando poi sul palco di un entusiasta James Brown. Da allora la band è stata sempre presente nel festival perugino.

I Funk Off in questi anni hanno collaborato con Paolo Fresu, David Liebman, Horacio “El Negro” Hernandez, Stefano Bollani, Gegè Telesforo, Maurizio Giammarco, Fabrizio Bosso, Marco Tamburini, Gianluca Petrella, Antonello Salis, Bengi Benati, Crystal Whyte. Hanno suonato assieme a Zucchero e aperto concerti del tour di Jovanotti.

Sono stati presenti nei cartelloni dei più importanti Festival: Montreux Jazz Festival, Istanbul Jazz, Umbria Jazz, Melbourne, Festival Sete Sois Sete Luas in Spagna e Portogallo, Vitoria Jazz Festival in Spagna, Time in Jazz in Sardegna, BMW Jazz Festival Sao Paulo, Wien Jazz Festival, London Jazz Festival, Liburnia Jazz, Torino Jazz, Freiburg, Ankara…

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.