Quantcast

Viabilità e sicurezza. Pittolo e La Verza chiedono “Gli stessi servizi del centro” foto

"Siamo qui per ascoltarvi" ha detto il sindaco Patrizia Barbieri, durante la prima tappa del tour nelle frazioni di Piacenza. 

Viabilità, sicurezza e verde pubblico: queste le priorità elencate dai cittadini di Pittolo e di La Verza, prima tappa del ciclo di incontri nelle frazioni pianificato da Patrizia Barbieri. Il sindaco di Piacenza era accompagnata dalla sua Giunta quasi al completo: la vice Elena Baio e gli assessori Luca Zandonella, Paolo Mancioppi, Erika Opizzi, Paolo Garetti e Federica Sgorbati. Tra il pubblico anche i consiglieri comunali Mauro Saccardi e Sergio Pecorara (Fi) e Tommaso Foti (FdI). 

“Ci è sembrato giusto che ci fosse la presenza di tutti gli assessori, perché il tema delle frazioni è trasversale e interessa tanti ambiti – ha detto Barbieri ai cittadini nel centro civico parrocchiale di Pittolo, sede dell’incontro -. Sappiamo già che viabilità e traffico sono problemi presenti in questa frazione, con il dirigente Taziano Giannessi abbiamo già sondato le vostre difficoltà, ma riteniamo giusto che siate voi stessi a segnalare i problemi. Andremo a verificare le esigenze di tutte le frazioni di Piacenza, noi siamo pronti a fare la nostra parte, ma vi dico fin da subito che andremo poi a stilare una scaletta di priorità degli interventi richiesti, da realizzare anche in base alle disponibilità di bilancio”. 

“Sul fronte del traffico, sappiamo che lamentate una velocità eccessiva degli automobilisti. Noi pensavamo di posizionare autovelox per scoraggiare questo comportamento. Altro problema è lo svincolo (tra la statale 45 e l’ingresso a Pittolo, ndr). Nel piano delle opere pubbliche del 2018 è previsto l’impegno a realizzare una rotonda, ma non è detto che ci siano i soldi per farla – dice Barbieri -. c’è l’impegno di fare la rotonda nel piano delle opere pubbliche del 2018, ma non è detto ci sianpo i soldi. Per quanto riguarda la sicurezza, noi crediamo che le frazioni dovrebbero avere maggiore presenza della polizia municipale.  Sarà pressoché impossibile esaurire tutte le richieste che arriveranno, per questo motivo vogliamo darci una scaletta di priorità. Non è un dialogo che finisce oggi, oggi inizia un percorso, con delle cadenze nell’arco degli anni per mantenere un contatto continuo. Se poi ci fossero esigenze da risolvere nell’immediato, siamo a vostra disposizione”.

La parola poi passa ai numerosi cittadini presenti, con l’ex presidente Acer (e residente di Pittolo) Massimo Savi a fare da mediatore e a porgere il microfono per gli interventi. 

C’è chi chiede il posizionamento di dossi per rallentare la velocità delle auto nelle zone abitate, mentre c’è chi solleva un annoso problema riguardante un canale a cielo aperto e a un contenzioso non ancora chiuso con il Consorzio di Bonifica. Un giovane papà afferma con forza “il diritto delle frazioni ad avere gli stessi servizi del centro. Nessuno effettua controlli nei nostri parchi gioco, gli orari di chiusura non vengono rispettati e i vandali hanno danneggiato i giochi. Sul fronte della sicurezza, andrebbero posizionate telecamere in prossimità dei 3 ingressi della stazione, mentre la ciclabile, che arriva fino a Santa Franca, dovrebbe essere estesa fino a Pittolo”. 

Un gruppo di mamme invece chiede che sia previsto un attraversamento tra la strada di Santa Franca e la strada Agazzana, per consentire ai figli che frequentano l’alberghiero di raggiungere il Campus direttamente in bicicletta, senza dover ricorrere all’odissea dei mezzi pubblici (è necessario cambiare due bus). Sempre a proposito di mezzi pubblici, una signora anziana propone di prevedere, all’interno della frazione, il passaggio degli autobus, per rendere più agevoli gli spostamenti dei residenti meno giovani. 

Altri ancora sollevano il problema delle strade allegate in via Manfroni a La Verza durante le piogge intense, e chi invece se la prende con Anas per le difficoltà burocratiche incontrate nel risolvere i problemi di viabilità in una frazione tagliata in due dalla Statale 45. 

Dopo questa prima tappa gli incontri della Giunta Barbieri proseguono: il 29 agosto ore 19,00 frazioni di S. Bonico e Mucinasso presso il Circolo Anspi, via Forlini 8 – Mucinasso, il 
30 agosto ore 18,30 frazioni di I Vaccari e Montale presso il Circolo Anspi, via Ghizzoni 33 – Ivaccari. Si passa poi a settembre: 12 settembre ore 18,30 frazioni di Vallera e Quarto presso l’area verde dedicata ai soci Unms con anfiteatro (in caso di pioggia saletta chiesa), 13 settembre ore 18,30 frazioni di Gerbido, Mortizza, Bosco dei Santi e al Capitolo presso il circolo Anspi a Bosco dei Santi, 19 settembre ore 18,30 frazioni di Roncaglia, Borghetto e Le Mose presso l’ex scuola di Roncaglia in via della Scuola, 20 settembre ore 18,30 frazioni di S. Antonio e Borgotrebbia presso la parrocchia Santi Angeli Custodi in via Trebbia 89. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.