Quantcast

A2 al via: Assigeco sfida Treviso al PalaBanca

Il pre-stagione in casa Assigeco è stato condizionato dai numerosi infortuni che non hanno sempre permesso a coach Zanchi di schierare la formazione al completo

Più informazioni su

L’ASSIGECO PIACENZA SFIDA LA DE’ LONGHI TREVISO

Parte oggi la nuova stagione del campionato A2 Old Wild West 2017-2018: l’avversario di oggi al Palabanca di Piacenza è la De’ Longhi Treviso Basket, una delle squadre maggiormente candidate al salto di categoria.

Sono molto i volti nuovi in casa Assigeco Piacenza, a partire dal coach Andrea Zanchi  che torna sulla panchina biancorossoblu, già allenata dal 2012 al 2015, per portare avanti il progetto di consolidamento della società.

Ai confermati Luca Infante e Matteo Formenti, si sono aggiunti durante l’estate gli americani Carlton Guyton e Jonathan Alredge, il playmaker Jack Sanguinetti e l’ala Davide Reati, mentre dalla panchina sono pronti a dare il loro contributo i giovani Tommaso Oxilia, uno dei migliori under 19 in circolazione grazie all’exploit in maglia azzurra, Luca Fontecchio, Valerio Costa, Babacar Seye e Diouf Modu.

Il pre-stagione in casa Assigeco è stato condizionato dai numerosi infortuni che non hanno sempre permesso a coach Zanchi di schierare la formazione al completo.

La De’ Longhi Treviso, allenata da coach Stefano Pillastrin e reduce dalla sconfitta nella finale di Supercoppa LNP Old Wild West contro l’Alma Trieste, è una delle squadre favorite al passaggio di categoria, grazie all’innesto della stella americana John Brow III e alla presenza di un ottimo nucleo di italiani guidati dagli esperti Davide Bruttini, Bernardo Musso e Michele Antonutti (l’anno scorso in A1 con Pistoia) e completato da Gherardo Sabatini, proveniente dall’ottimo stagione a Ravenna, e Matteo Imbrò.

Non ci resta che augurarvi una buona partita. Forza Assigeco!!!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.