Alla Famiglia Piasinteina una serata in onore di Francesco Bussi

Il musicologo concittadino che ha dedicato la sua vita alla grande musica e allo studio dei grandi musicisti, fra cui il prediletto Brahms

Venerdì 29 settembre la Famiglia Piasinteina inaugurerà il nuovo anno di attività con una serata di notevole significato culturale: una serata d’onore per il prof. Francesco Bussi, il musicologo concittadino che ha dedicato la sua vita alla grande musica e allo studio dei grandi musicisti, fra cui il prediletto Brahms.

Per l’occasione verrà presentato il volumetto “Conversazione con Bussi – Conversazione con Brahms” curato da Umberto Fava, che raccoglie una lunga intervista al professore e che riflette – in una illuminante sintesi – il volto, la voce, il cuore di Francesco Bussi coi suoi magnifici 90 anni, i suoi libri, la passione per lo studio e il lavoro, ma anche i ricordi, le stagioni alla Scala, la sua lunga attività di critico musicale (iniziata al Nuovo Giornale), insomma le grandi e piccole cose di una vita, gli affetti familiari, le emozioni, gli entusiasmi, il successo.

Con Bussi e Fava ci saranno il razdur della Famiglia Piasinteina Danilo Anelli che ha firmato la Presentazione del volumetto-intervista, e Stefano Pareti che già in passato era stato col musicologo e col giornalista impegnato in una serata musicale-letteraria.

In onore di Bussi non può mancare un momento musicale in cui Valentina Pennisi e Luca Casana, alunni del nostro Conservatorio, gli dedicheranno brani naturalmente del grande Brahms, il compositore tedesco di cui Bussi ha raccontato a lungo le meraviglie e la grande fascinazione in ben cinque libri, di cui il più recente è “Il Brahms ritrovato”, che Fava ha definito la “quinta sinfonia” brahmsiana del professore. Il quale, come si ricorderà, è stato insignito dell’Antonino d’oro e proclamato Piacentino benemerito.

Venerdì 29 si comincia alle 21, ad ingresso libero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.