Quantcast

Baseball, L’Italia Under 18 riprende fiducia, ma nulla da fare contro Taiwan

Ora l'Italia mantiene ancora qualche chance di passare il turno ma è attesa da due delicate sfide, la prima lunedì contro i padroni di casa del Canada e martedì contro la Corea del Sud che sta confermandosi prima forza del gruppo A.    

Più informazioni su

Dopo la figuraccia contro l’Australia, l‘Italia U18 di baseball dei nostri Marenghi e Paolini torna in campo proponendosi con grinta e determinazione ben diverse, ma che non sono sufficienti ad arginare la superiorità di Taiwan, nella terza partita del Mondiale di Thunder Bay.

Gli azzurrini perdono 9-1, ma se non altro sanno farsi apprezzare per l’atteggiamento anche se non danno mai realmente l’impressione di poter mettere in difficoltà gli avversari.

Gli asiatici vanno giù duri costruendosi un vantaggio di 5-0 nel primo terzo di gara. L’Italia replica con orgoglio, senza produrre rimonte (un solo punto al 4°) ma giocando alla pari per cinque inning.

Purtroppo la punizione si fa pesante, e a onor del vero persino esagerata, all’ultimo inning quando Taiwan allarga il divario fino al 9-1 finale. Sul fronte piacentino da segnalare la terza presenza da titolare di Riccardo Paolini, spostato per l’occasione da Cortese dalla seconda base all’esterno destro.

Per lui quattro turni alla battuta senza valide ed un il rilievo finale da lanciatore sugli ultimi battitori della partita. Una ulteriore conferma delle doti da utility che il biancorosso sta sfoggiando in questo mondiale canadese dove è ormai diventato uno dei punti fermi dello scacchiere azzurro.

Ora l’Italia mantiene ancora qualche chance di passare il turno ma è attesa da due delicate sfide, la prima lunedì contro i padroni di casa del Canada e martedì contro la Corea del Sud che sta confermandosi prima forza del gruppo A.    

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.