Quantcast

Canottieri Ongina, Michele Rebessi nuova “spalla tecnica” di coach Botti

Dopo l’inatteso saluto di Marzia Grandi, la società giallonera ha puntato sull’esperto tecnico cremonese, alla 33esima stagione sui campi di gara
 

Più informazioni su

Inatteso cambio nello staff tecnico della Canottieri Ongina, formazione che parteciperà al campionato di serie B maschile nel girone B.

Rispetto ai quadri iniziali, infatti, c’è da registrare una variazione nella casella dell’assistant coach, la “spalla” del primo allenatore Massimo Botti: la piacentina Marzia Grandi, infatti, ha rassegnato le proprie dimissioni, con la società che è tornata immediatamente al lavoro per trovare un sostituto, in possesso del patentino di terzo grado per ottemperare al regolamento di categoria.

Grazie a un pronto e reattivo intervento per rimediare a una situazione del tutto inaspettata e intempestiva, il nuovo vice giallonero sarà Michele Rebessi, cremonese classe 1962 e che vanta una lunga esperienza sui campi di gara.

“Mi sono trovata – sono le parole di Marzia Grandi in merito alla propria decisione – nelle condizioni di non poter garantire il mio impegno. Auguro a Max Botti e a tutta la squadra un’ottima stagione”.

Dal canto suo, Rebessi è entusiasta della chiamata della società del presidente Fausto Colombi. “Sono qui – spiega il tecnico cremonese, alla sua 33esima stagione sui campi . per imparare, dal momento che è il secondo anno che alleno nel maschile. Il primo impatto è stato molto positivo e cercherò di dare il mio piccolo contributo”.

Rebessi si sdoppierà tra l’impegno a Monticelli e quello a Codogno, dove allena la formazione di seconda divisione giovanile femminile.

Nella scorsa stagione ha allenato Pizzighettone (Libertas Piceleo) in serie D femminile, mentre in precedenza – nel trentennio abbondante di carriera . ha guidato, tra le varie formazioni, anche Vailate, Offanengo, Piadena, Codogno, nuovamente Pizzighettone e l’Esperia Cremona, quest’ultima da vice in B2.

“Ho accettato con molto entusiasmo – conclude l’allenatore cremonese – per me era un’occasione da non perdere”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.