Quantcast

Controlli Polstrada sulle strade: tre patenti ritirate nella notte

Proseguono anche nel territorio della provincia di Piacenza i posti di controllo sperimentali finalizzati al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti

Più informazioni su

Servizi mirati di controllo per il contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcoolica o di alterazione dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope. La nota della Polstrada di Piacenza.

Proseguono anche nel territorio della provincia di Piacenza i posti di controllo sperimentali finalizzati al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope, iniziati nel maggio del 2015 in diciannove Provincie italiane ed estesi, nel corso del tempo ad altre Provincie, tra cui, appunto, Piacenza.

La finalità principale di questi servizi è quella di garantire controlli più veloci ed efficaci per accertare la guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

La novità sta nel fatto che al fianco dei poliziotti ci sono i medici ed il personale del ruolo sanitario della Polizia di Stato, ai quali è affidato il compito di procedere ad uno screening preliminare sulla saliva che è in grado di evidenziare se il soggetto sottoposto al controllo ha fatto uso di sostanze stupefacenti e di che tipo;  questo per consentire di superare le difficoltà, soprattutto organizzative, che si incontravano nell’iter dei controlli, in particolare per l’accompagnamento delle persone presso le strutture ospedaliere.

Nella notte tra venerdì 22 e sabato 23 settembre, nel territorio comunale di Piacenza, con particolare attenzione alle zone di Borgotrebbia e Via Colombo, da mezzanotte alle 6 del mattino, è stato, dunque, effettuato un dispositivo di controllo congiunto, che ha visto la partecipazione della Polizia Stradale e del Personale Sanitario della Scuola allievi agenti di Piacenza.

L’attività di controllo congiunta sopraindicata è stata effettuata sotto il coordinamento della Questura di Piacenza.

Il dispositivo ha visto impegnate due  pattuglie della Polizia Stradale e Personale Sanitario della Scuola allievi agenti di Piacenza, che ha  utilizzato l’innovativo precursore per ravvisare la presenza di sostanze stupefacenti nei conducenti di veicoli, sottoponendo poi i soggetti positivi direttamente a visita medica su strada in uffici mobili appositamente dedicati per l’accertamento della verifica della guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Sono stati controllati complessivamente 26 conducenti.

A seguito dei controlli effettuati,  sono state ritirate complessivamente 3 patenti per guida in stato di ebbrezza. Sono stati, infatti, rinvenuti 3 uomini (uno di nazionalità olandese in Italia per motivi di studio e due piacentini) di età compresa tra 20 e 30 anni risultati positivi all’etilometro con un tasso alcolemico compreso tra 0,8 e 1,5 g/l, i quali sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza aggravata dal fatto di aver commesso il reato in orario notturno.

Sono stati, invece, sottoposti al test di screening preliminare per accertare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti 3 persone, tutte risultate negative.

I controlli proseguiranno anche nel corso dei prossimi mesi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.