Quantcast

Corso senz’auto (e senza movida), Mancioppi: “Avanti, sono fiducioso

Un debutto che ha visto gli esercenti sostanzialmente estranei all'iniziativa, senza tavoli all'esterno e nessun piccolo o grande evento organizzato nell'arco delle quattro ore pedonali (dalle 20 alle 24)

Più informazioni su

“Non mi aspettavo che scoppiasse la movida, forse l’informazione della chiusura al traffico è arrivata un po’ tardi per consentire di organizzare qualcosa. E comunque la sperimentazione va avanti”. 

Ostenta fiducia l’assessore alla viabilità del Comune di Piacenza Paolo Mancioppi di fronte alla prima serata di sperimentazione di Corso Vittorio Emanuele chiuso al transito delle auto da via Palmerio al Dolmen. 

Un debutto che ha visto gli esercenti sostanzialmente estranei all’iniziativa, senza tavoli all’esterno e nessun piccolo o grande evento organizzato nell’arco delle quattro ore pedonali (dalle 20 alle 24).

In una serata mite che ha visto invece una grande partecipazione di gente in piazza Cavalli per il “Mare di Sapori“.

“Sono fiducioso per il futuro – aggiunge Mancioppi – il nostro intento è quello di dare stimoli, offrire delle opportunità. Credo che aprire uno spazio nuovo alle bici e ai pedoni in una determinata sera della settimana sia un’opportunità da cogliere. Ma ieri sera non mi aspettavo alcuna festa, mi pare presto per trarre conclusioni”.

Mancioppi spiega che aveva preavvisato le organizzazioni di categoria dell’avvio della sperimentazione e tutti si erano detti a favore.

“Nei prossimi giorni incontrerò i commercianti – afferma – di quel tratto di Corso e ci confronteremo. Non è escluso che un esperimento di questo tipo si possa fare anche in altri luoghi della città. Mi piacerebbe importare a Piacenza esperienze positve che sono nate in città limitrofe, vedremo”.

“Sono convinto che valorizzare quel tratto di Corso – conclude l’assessore – possa aiutare tutto il centro storico”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.