Quantcast

“Grande Festa della Famiglia”, al centro il rapporto tra genitori e figli

A Piacenza dal 10 al 17 settembre. L'appuntamento è promosso dal Forum provinciale delle Associazioni familiari, insieme alla diocesi di Piacenza-Bobbio, alle associazioni “La “Ricerca Onlus” e “Le Querce di Mamre Onlus” e al Nuovo Giornale

Più informazioni su

“Guerra o pace”: il rapporto tra genitori e figli sarà al centro della “Grande Festa della Famiglia”, in programma a Piacenza dal 10 al 17 settembre. 

L’appuntamento è promosso dal Forum provinciale delle Associazioni familiari, insieme alla diocesi di Piacenza-Bobbio con il Servizio per la Pastorale giovanile e la Consulta delle aggregazioni laicali, alle associazioni “La “Ricerca Onlus” e “Le Querce di Mamre Onlus” e al Nuovo Giornale.

Prologo, dal 10 al 15 settembre, sarà il “Torneo di pallavolo delle famiglie”.

Domenica 10 settembre alle ore 21, al Cineteatro President (ingresso libero), andrà in scena lo spettacolo “I cinque linguaggi dell’amore” di Pierluigi Bartolomei.

Giovedì 14 settembre alle ore 21, incontro in San Raimondo con l’abbadessa madre Maria Emmanuel Corradini sul tema “Riscoprirsi figli e ritrovarsi padri e madri”.

Sabato 16 settembre alle ore 16.30 si terrà la “Camminata della famiglia – Memorial Luigi Gatti”. Alle 18 arrivo in piazza Cavalli e spettacolo di giocolieri “I fratelli giocolieri”. Seguono le premiazioni del torneo e della Camminata e la Cena in famiglia.

Domenica 17 settembre alle ore 10 saranno ospiti nel salone di palazzo Gotico in piazza Cavalli il consulente familiare Marco Scarmagnani (“Noi due…con loro. la coppia nell’educazione dei figli”) e l’attore Simone Riccioni (“Tiro libero”). Sarà disponibile un servizio di baby sitter durante la conferenza.

Per i più piccoli sempre alle ore 10 sotto i portici di Palazzo Gotico lo spettacolo di Pappa&Pero. Alle ore 12 nella Basilica di san Francesco la S. Messa presieduta dal vescovo Gianni Ambrosio, alle ore 13 pranzo in famiglia.

Nel pomeriggio dalle 14.30 laboratorio creativo con Pappa &Pero e gonfiabili, alle ore 15 incontri con don Diego Goso, autore del libro ”Come non strozzare il proprio figlio e vivere felici con un adolescente in casa”, Giovanni Galli, commentatore sportivo ed ex portiere, Susanna Manzini, scrittrice, Omar Baruzzi, associazione La ricerca. Intermezzi del coro I Tasti Neri.

Alle ore 17  spettacolo musicale dei Lucky Fella “La vie en rose”, a seguire (ore 18) botta e risposta tra Franco Nembrini e i giovani. Alle 20 Cena in famiglia.

Comunicato stampa

“I nostri figli ci guardano. Sembra che facciano altro, in realtà guardano sempre l’adulto che hanno di fronte”. È una frase di Franco Nembrini a fare da sfondo alla “Grande Festa della Famiglia” di quest’anno, che accende i riflettori sul rapporto tra genitori e figli: guerra o pace? Ma non per addossare le colpe di ciò che non va agli uni o agli altri. L’obiettivo è darsi uno spazio per incontrarsi, attivare le risorse a disposizione ed essere protagonisti di un legame che, nella coppia come con i figli, è sempre da costruire e rinnovare. 
È quanto emergerà dalle esperienze degli ospiti della 9ª edizione della Festa che il Forum provinciale delle Associazioni familiari organizza  con la diocesi e il Nuovo Giornale, con il patrocinio del Comune di Piacenza. Quest’anno l’evento vede la collaborazione con l’associazione “Le Querce di Mamre”. 

Essere figli, essere genitori
Le relazioni non si nutrono solo di parole. Ci sono tanti modi per comunicare e l’incomprensione è dietro l’angolo. Pierluigi Bartolomei sul palco del President domenica 10 settembre (ore 21, ingresso libero), propone il brillante monologo “I cinque linguaggi dell’amore”, prologo della festa.
“Riscoprirsi figli e ritrovarsi padri e madri” è la riflessione che giovedì 14 settembre alle ore 21 nella chiesa di San Raimondo offrirà Madre Maria Emmanuel Corradini, abbadessa benedettina. 

Camminata della famiglia
Sabato 16 settembre torna la “Camminata della famiglia – 8° Memorial Luigi Gatti” con il Csi e gli educatori dell’Unità pastorale 1 che animeranno giochi e divertenti prove lungo il tragitto (ritrovo ore 16.30 in piazza Cavalli). Un premio a sorpresa attende la famiglia che partecipa con più componenti. Alla fine, in piazza Cavalli, merendona per tutti e le giocolerie dei “Fratelli Tortellini, spettacolo per i piccini”.

Tutti in piazza Cavalli
La  collaudata formula che intreccia ascolto di esperienze, musica,  buona tavola e giochi per i bambini caratterizza la giornata di domenica 17 settembre. 
Alle 10 nel Salone di Palazzo Gotico intervengono il consulente familiare Marco Scarmagnani (“I figli ci guardano”) e l’attore Simone Riccioni (“Tiro libero”) mentre in piazza Pappa & Pero mettono in scena “Quando eravam bambini”. Alle ore 12 nella basilica di San Francesco messa celebrata dal Vescovo mons. Gianni Ambrosio. 
Al pomeriggio in piazza Cavalli è ancora festa con il laboratorio creativo di Pappa & Pero e i gonfiabili per i bambini. Alle 15 sul palco si alternano alcune esperienze. Hai un adolescente in casa e non sai più dove sbattere la testa? Don Diego Goso proporrà ai genitori disperati un decalogo semiserio per affrontare la dura prova dell’adolescenza. L’ex portiere  di Milan e Fiorentina Giovanni Galli parlerà del rigore più difficile da parare: la morte del figlio Nicolò. La scrittrice Susanna Manzin presenterà i suoi romanzi “familiari” che affrontano i nodi della bioetica. Omar Baruzzi dell’associazione “La Ricerca Onlus” racconterà di una rinascita possibile, se voluta e perseguita. 
Alle 18 “Si può ancora dire «Ti amo»”: botta e risposta tra giovani, genitori e Franco Nembrini. 

Musica e buona tavola 
Non può mancare la musica in una festa: protagonisti in piazza Cavalli saranno domenica pomeriggio “I Tasti Neri” (ore 15) e i “Lucky Fella” (ore 17). Immancabili anche il pranzo e cena “in famiglia” sotto i portici del Gotico domenica, con il ritorno del “gnocco fritto” dell’Anspi di Vernasca. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.